A Catania di nuovo una vittoria: le neroverdi si confermano sole in vetta alla classifica


Regina KoKany

Altra vittoria per il Chieti Calcio Femminile: sono finora otto su otto partite giocate con il conseguente primo posto a punteggio pieno in solitaria. A Catania, sotto una pioggia battente e su un terreno di gioco a dir poco pesante, le neroverdi soffrono nella prima frazione di gioco nella quale non riescono ad attuare il loro miglior gioco pur segnando una rete con Giulia Di Camillo, poi nella seconda tornano in campo con ben altro piglio segnando altre due reti e portando così a casa una vittoria preziosissima.

Mister Lello Di Camillo schiera dal primo minuto la rientrante Carnevale e dà fiducia alla giovane D’Intino.

Si capisce sin dai primi minuti di gara che la squadra teatina non avrà vita facile contro un Catania che imposta subito il match dal punto di vista fisico, anche se poi alla fine le padroni di casa non creeranno nessun evidente pericolo alla porta difesa da Falcocchia.

Il Chieti passa in vantaggio al 19′ con una punizione vincente di Giulia Di Camillo dalla fascia: la traiettoria velenosa e anche il tentativo di deviazione di Esposito non riuscito per un soffio ingannano Orlando che vede la palla scivolare in rete per l’1-0.

Al 32′ un gran tiro dalla distanza di Stivaletta sorvola di pochissimo l’incrocio dei pali. Due minuti più tardi, sull’angolo di Russo il pallone arriva al limite dell’area sui piedi di Giada Di Camillo che prova la gran botta, ma la sua conclusione va fuori per questione di pochi centimetri.

Al 37′ ultima occasione del primo tempo con Martella su punizione, tiro però troppo centrale.

Si va dunque al riposo con il Chieti in vantaggio per 1-0.

Nella ripresa le neroverdi rientrano in campo più decise e concentrate. Al quarto d’ora il diagonale di Stivaletta è deviato in angolo da un difensore. Dalla bandierina Russo disegna una traiettoria perfetta per la testa di Giulia Di Camillo che trafigge per la seconda volta Orlando.

Al 26′ Kokany, entrata in campo da pochi minuti al posto di D’Intino, fa valere la sua forza fisica conquistando caparbiamente un pallone sul vertice dell’area e lasciando partire un fendente che non lascia scampo a Orlando: è il gol del 3-0 che chiude il match.

Non succede infatti più nulla di rilevante fino al fischio finale del direttore di gara. Il Chieti passa anche a Catania e continua la sua cavalcata solitaria in vetta alla classifica con due punti di vantaggio sulla Res Roma. Domenica prossima le neroverdi sono attese dall’impegno casalingo contro la Vis Mediterranea Soccer, attualmente a quota 11 punti.

TABELLINO DELLA GARA:

 

CATANIA – CHIETI CALCIO FEMMINILE 0-3

 

Catania: Orlando, Pietrini, Gangi (22′ st Villani), Romano, Fiorile, Fazio (34′ st Messina), Saraniti, Di Stefano, Mangiameli, Pennisi, Lanteri.

A disp.: Puglisi.

All.: Scuto Giuseppe

Chieti Calcio Femminile: Falcocchia, Di Camillo Giada (41′ st Di Sebastiano), Russo, Martella, Cutillo (19′ st Vizzarri), Di Camillo Giulia, Stivaletta (32′ st Colavolpe) , Carnevale, Esposito (41′ st Passeri), D’Intino (19′ st Kokany), Giuliani.

A disp.: Seravalli, Accettoni, Di Domenico.

All.: Di Camillo Lello

Arbitro: Ghinelli di Roma 2

Assistenti: Coletta e Girlando di Catania

Marcatrici: 19′ pt e 15′ st Giulia Di Camillo 26′ st Kokany

Ammonite: Lanteri, Fiorile e Di Stefano (Ct); Carnevale, Martella e Giulia Di Camillo (Ch)

 

IMPRESSIONI POST PARTITA DI NOEMI PASSERI:

“Avremmo dovuto avere un approccio migliore alla partita sin dall’ingresso in campo. Nel primo tempo loro ci provocavano, noi purtroppo abbiamo abboccato sempre a questa trappola. Dobbiamo stare attente maggiormente a questo aspetto: ci vuole più silenzio invece di parlare troppo con l’arbitro.

Nel secondo tempo abbiamo preso coraggio segnando altri due gol, ma soprattutto giocando meglio rispetto al primo. Sono tre punti importanti per la classifica. Crediamo sempre più nelle nostre potenzialità, pensiamo partita dopo partita a vincere e portare a casa i tre punti: è questo il nostro obiettivo.

Non dobbiamo guardare troppo alle squadre che ci sono dietro di noi. Dovremo però avere sempre la giusta concentrazione anche contro le squadre sulla carta più deboli: ci serve sempre quella cattiveria in più che mettiamo sempre contro le grandi. Abbiamo le qualità per fare bene: se giochiamo palla a terra mettiamo in difficoltà le nostre avversarie come abbiamo visto con il Crotone e invece poco contro il Catania. Domenica prossima giocheremo in casa: anche contro la Vis Mediterranea Soccer dovremo avere la giusta mentalità. Siamo un bel gruppo che punta un solo obiettivo. Non sarà facile, ma vogliamo vincere ancora. Dovremo giocare come nel secondo tempo con il Catania.

Per me questa stagione è iniziata benissimo con l’inaspettata convocazione in Nazionale: è stata un bellissima esperienza. Sono arrivata a Chieti da poco e sono la più piccola: mi trovo bene, le ragazze più grandi mi danno ottimi consigli, cerco di seguirli al meglio. Il Mister mi sta dando spazio. Non dovrà mai mancare l’umiltà da parte mia: per me si deve sempre ascoltare i consigli utili del Mister o delle più grandi e farne tesoro. Mi sto allenando al meglio, gioco anche i miei minuti in partita e voglio andare avanti su questa strada”.

Pubblicato sotto: Sport