Centoventicinque juniores in sella al Trofeo Industria, Commercio e Artigianato a Sant’Onofrio di Campli


antonio franchi

Oggi Sant’Onofrio di Campli punta alla riconferma e alla continuità della tradizione del ciclismo giovanile in memoria di Luigi Pizzuti e di un indimenticato campione del passato come Antonio Franchi abbinato al Trofeo Industria, Commercio e Artigianato.

A garanzia del successo di questo evento che sta molto a cuore alla neonata Asd Antonio Franchi di Gabriele Frangioni, in sinergia con la Fonte Collina-Studio Latini di Loredana Tranquilli e Gabriele Pompa, sta per alzarsi il sipario su una nuova edizione del Trofeo Industria, Commercio e Artigianato a Sant’Onofrio di Campli la cui assenza nel biennio 2020-2021, a causa dell’emergenza sanitaria nazionale, si è fatta sentire in tutta la comunità camplese e tra gli appassionati delle due ruote.

Con ritrovo alle 9:30 in Piazza Madonna delle Vittoria a Sant’Onofrio e la partenza prevista alle 15:00, confermato il percorso delle passate edizioni che misura complessivamente 106 chilometri con una serie di circuiti che si intersecano tra di loro e che si sviluppano tra Floriano, Villa Ricci e Fondovalle Salinello nel primo anello di 12 chilometri, a seguire 12 giri di 6 chilometri cadauno attorno Sant’Onofrio. La novità di questa edizione è rappresentata da un circuito finale di 20 chilometri che coincide con l’attraversamento di Bellante ricalcando al contrario il medesimo circuito affrontato l’11 marzo scorso alla Tirreno-Adriatico.

Gabriele Pompa, referente del comitato organizzatore: “È un evento straordinario in quanto oltre a ricordare l’ex assessore Luigi Pizzuti, avremo modo di omaggiare la figura di Antonio Franchi. È stato un campione degli anni sessanta che ha partecipato al Tour de France, al Giro d’Italia, gregario di Vito Taccone e ha fatto parte della gloriosa squadra Salvarani a fianco di Vittorio Adorni. Ringrazio l’intera amministrazione comunale camplese che si sta dando da fare per promuovere il borgo. Uno sport come il ciclismo, che fa pubblicità al territorio, forma un binomio perfetto. In occasione della gara daremo un premio a tutti gli ex corridori di Campli e ricorderemo tutti gli atleti locali e non che hanno fatto parte della società di Antonio Franchi e della Baiengas“.

Pietro Adriani, consigliere comunale di Campli: “La gara juniores è un evento standardizzato e radicato nel tempo e si prevede un’affluenza davvero notevole di partecipanti anche da fuori regione. Campli è un comune che ama lo sport in tutte le discipline ed è uno dei capisaldi della nostra storia e della nostra cultura“.

Agostino Rapini, delegato allo sport per il comune di Campli: “L’amministrazione comunale crede fermamente nello sport come volano di questo territorio, riesce ad unire diversi settori come l’enogastronomia, la cultura e il turismo. L’evento di domenica è una delle tante iniziative che abbiamo a cuore e che condividiamo con l’Asd Antonio Franchi di Gabriele Frangioni, frutto di una sinergia che vede anche il coinvolgimento del nostro concittadino Gabriele Pompa“.

Spicca la presenza della Nazionale Ucraina capofila delle formazioni partecipanti e anche da quasi tutta Italia (dalla Lombardia alla Sicilia) per un totale di 125 iscritti: oltre alla squadra nazionale ucraina presente la Fonte Collina-Studio Latini, la Forno Pioppi, il Team Bike Terenzi, la OP Bike-Pedale Rossoblu Truentum, la Probike Sicilia, la Gubbio Ciclismo Mocaiana, l’UC Foligno, la CUS Milano-Pro Patria Triathlon, l’Audax Fiormonti, la Deka Riders-Team Bike Romagna, la Gulp! Pool Val Vibrata, la Milano Cycling Academy, la Race Mountain-Folcarelli Team, la Maserati Cadeo Carpaneto, la Multicar Amarù-Equipe Sicilia, la Pro.Gi.T. Cycling Team, la Vini Fantini-Sportur-Freebike, la Sidermec-F.lli Vitali, la Unipolglass-Centri Cristalli Auto, il Team Franco Ballerini, l’UC Scat e il Team Coratti.

Pubblicato sotto: Sport