Solo un pareggio per il Chieti Calcio Femminile con il Crotone


chieti calcio femminile

Arriva solo un punto contro il Crotone per il Chieti Calcio Femminile: allo Stadio “G. Di Pietrantonio” di Lettomanoppello finisce 1-1 con le neroverdi che hanno tanto da recriminare per le molte occasioni fallite in particolare nel secondo tempo durante il quale si è giocato praticamente ad una sola porta.

Tanta sfortuna, alcune grandi parate di Buttner, una direzione di gara non proprio impeccabile dell’arbitro (non vede un fallo a gioco fermo in area del Crotone su Chiellini tra le altre cose), ma soprattutto la traversa di Iannetta lasciano l’amaro in bocca alle teatine per un pareggio che purtroppo le allontana dalla capolista Res Roma ora distante ben otto punti. Nulla è perduto, ma ovviamente da questo momento sarà vietato commettere errori e si dovrà sperare anche in qualche passo falso delle romane per poter credere ancora nella possibilità di riprenderle in classifica.

Mister Lello Di Camillo manda in campo dal primo minuto D’Intino.

La cronaca si apre dopo pochi secondi dal fischio di inizio con un angolo di Giada Di Camillo sul quale colpisce di testa Giulia Di Camillo e Buttner si salva, ci prova poi Chiellini, ma il Crotone riesce di nuovo a cavarsela. Al 6′ è Stivaletta a provare la gran botta dalla distanza, palla alta.

All’8′ occasionissima per il Crotone: palla al centro per Donato che impatta il pallone di testa, Falcocchia è bravissima a fare il miracolo deviando in calcio d’angolo. Sul corner Giada Di Camillo riesce ad intercettare il pallone quasi sulla linea di porta evitando il peggio. Al 10′ il Chieti passa in vantaggio: Stivaletta se ne va in azione personale e trova il diagonale vincente dalla distanza sul palo opposto. Al 28′ cross di Carnevale deviato in modo provvidenziale da un difensore prima della possibile deviazione a rete di Gissi.

Al 31′ Stivaletta mette al centro per Gissi che si gira, ma viene contrastata bene da un difensore.

Al 33′ un tiro a spiovere di Giada Di Camillo mette i brividi a Buttner che guarda il pallone sfilare a fondo campo. Tre minuti dopo un’imprendibile Stivaletta fugge sulla fascia, entra in area e prova a beffare Buttner che però è attenta e blocca il pallone.

Il portiere ospite si esalta sulla conclusione da fuori di Martella al 37′ deviando la sfera in corner.

Al 40′ un errore difensivo provoca il pareggio del Crotone con Russo che ci crede fino in fondo e deposita il pallone nella porta ormai vuota. Si va dunque al riposo sull’1-1.

La seconda frazione di gioco sarà quasi un monologo delle neroverdi che però non riusciranno a scardinare la porta difesa da Buttner. Al quarto d’ora angolo di Giulia Di Camillo, colpo di testa a lato di Giada Di Camillo. Un minuto dopo Giulia Di Camillo testa i riflessi di Buttner con un bolide su calcio di punizione sul quale il portiere del Crotone mette il pallone in angolo.

Al 20′ Stivaletta si accentra e tira, palla a lato di un soffio. Due minuti dopo Makulova per Stivaletta, gran tiro ad incrociare di quest’ultima, ma ancora una volta Buttner nega la rete alle neroverdi con una grande parata. Al 28′ sul cross di Stivaletta colpisce di testa Carnevale, palla alta di poco.

Al 32′ il Chieti ha la grande occasione per passare in vantaggio: Iannetta, entrata da poco al posto di Gissi, colpisce di prima intenzione a centro area sull’invitante cross di Carnevale, ma la palla prende in pieno la traversa. Al 37′ ancora la giovanissima Iannetta ci prova tirando però fra le braccia di Buttner.

Al 39′ Iannetta per Stivaletta che prova il diagonale, ma angola troppo la mira.

Al 40′ angolo di Di Sebastiano, colpo di testa centrale di Stivaletta. Ancora Stivaletta tira da fuori al 41′, ma sfiora il palo. Al quinto minuto di recupero il gran diagonale di Giulia Di Camillo viene ancora una volta intercettato da Buttner, sicuramente la migliore delle sue, che devia il pallone in angolo.

Finisce dunque 1-1 fra le tante recriminazioni delle neroverdi che non sono riuscite a portare a casa tre punti che sarebbero stati molto preziosi per rimanere in scia del Trastevere e della Res Roma.

 

TABELLINO DELLA GARA:

 

CHIETI CALCIO FEMMINILE-CROTONE 1-1

 

Chieti Calcio Femminile: Falcocchia, Di Camillo Giada, Martella, Di Camillo Giulia, Stivaletta, Chiellini (25′ st Passeri), Carnevale, Makulova, Esposito, D’Intino (25′ st Di Sebastiano), Gissi (31′ st Iannetta).

A disp.: Seravalli, De Vincentiis, Di Domenico.

All.: Di Camillo Lello

Crotone: Buttner, Rania, Vlassopoulou (48′ st Valente), Donato, Moscatello, Sacco (40′ st Reggio), Morgante, Vona, Torano, D’Aquino, Russo (30′ st La Malfa), .

A disp.:

All. Ortolini Francesco.

Arbitro: Salomone di Bari

Assistenti: Bosco di Lanciano e Palumbi di Termoli

Ammonite: Chiellini (Ch); Russo, D’Aquino e Moscatello (Cr)

Marcatrici: 10′ pt Stivaletta, 40′ pt Russo

 

IMPRESSIONI POST PARTITA DI ANTENISCA DI SEBASTIANO:

“Nel primo tempo abbiamo giocato bene. Nel secondo abbiamo dominato, ma ci ha perseguitato la sfortuna: una traversa e molte occasioni da gol, abbiamo dominato giocando a una porta sola, sembrava una partita stregata. È stata una buona prestazione, peccato!

Abbiamo fatto forse prendere troppo coraggio alle nostre avversarie. Siamo entrate concentrate con la voglia di vincere, ma non sono purtroppo arrivati i tre punti. Si dovrà lavorare ora più di prima.

Siamo ad otto punti dalla prima, la situazione si è complicata. Dovremo affrontare una trasferta sicuramente difficile a Palermo: sarà necessario andare lì con la giusta mentalità.

Diventa un match fondamentale: dobbiamo vincere e sperare poi di fare bene in futuro.

Abbiamo anche la partita di Coppa Italia domenica prossima prima di andare a Palermo che ci servirà per ritrovare la grinta e la mentalità giuste.

Sono entrata sull’1-1 con la voglia di fare bene: credo di aver fatto una buona prestazione, sono felice per aver dato il massimo. Possiamo ancora lottare per tutto, ma non dovremo più fare gli errori di oggi: non ci possiamo più permettere di perdere punti. Si spera anche in un passo falso delle altre, però noi abbiamo il dovere di crederci fino in fondo cercando di vincere sempre”.

Pubblicato sotto: Sport