XXX Stagione Concertistica – musicalmenTe 2023, Concerto del 10 dicembre


pietro rotolo

Domenica 10 dicembre alle ore 17:30 presso l’Auditorium Santa Maria a Bitetto di Teramo nuovo appuntamento della Stagione Concertistica XXX edizione, organizzata dall’Associazione Orchestrale da Camera “Benedetto Marcello” di Teramo.

Ospiti il pianista Pietro Rotolo e il Talos Quintet (Flavio Maddonni e Maurizio Signorile ai violini, Francesco Capuano alla viola, Anila Roshi al violoncello e Tommaso De Vitofrancesco al contrabbasso) che propongono il progetto “Classico vs Contemporaneo”.

In programma il Concerto KV467 di Wolfgang Amadeus Mozart e le Estaciones Portenas di Astor Piazzolla, entrambi nelle versioni cameristiche per quintetto d’archi e pianoforte.

Nell’accostare autori di epoche e stili così diversi il progetto intende valorizzare le possibilità di espansione culturale della sensibilità “lirica” presente in ognuno dei due autori, per fare della loro estetica una sorta di ponte in grado di condurre verso i più ampi legami. La «diversità lirica» costituisce il filo conduttore del progetto in cui vengono calate le dinamiche artistiche settecentesche in contesti musicali successivi. Non saranno, dunque, a disagio nelle atmosfere mozartiane le «stagioni-tango» di Piazzolla, simbolo di una sensualità del corpo capace di coniugare cultura alta e popolare.

Pietro Rotolo, pianista di Mola di Bari, svolge attività concertistica, didattica e organizzativa in campo musicale. Avviato agli studi musicali dal m° Nicola Diomede, si è diplomato in Pianoforte a pieni voti presso il Conservatorio di Musica “Piccinni” di Bari sotto la guida dei maestri Giuseppe Campagnola e Benedetto Lupo. Successivamente ha frequentato i Corsi di Alto Perfezionamento Pianistico tenuti da Franco Medori, Pierluigi Camicia, Adam Wibronsky, Francoise Thiollier, John Perry, Michael Staudt, Bruno Canino (per la musica da camera). Ha studiato inoltre Composizione con Raffaele Gervasio e Analisi Musicale con approfondimenti musicologici con Lorenzo Fico. Vincitore in oltre 20 Concorsi di Esecuzione Pianistica e di Musica da Camera Nazionali ed Internazionali (Albenga, Napoli, Roma, Capri, Caltanissetta, Castellaneta, Taranto, Lamezia, ecc…), ha intrapreso un’attività concertistica che lo porta ad esibirsi per importanti Istituzioni e Associazioni Musicali in Italia, Spagna, Polonia, Francia, Bulgaria, Moldova, Romania e U.S.A. (“Steinway Hall” di New York, Fondazione “Segovia” di Linares-Spagna, “Williamson Theatre” dello Staten Island College di New York, Filarmonica Statale di Shoumen-Bulgaria, Filarmonica della Radiotelevisione a Kisney-Moldova, Università di Salerno e Università per Stranieri di Perugia, Teatro Alfieri di Torino, Teatri Civici di Tortona, Marsala, Civitanova, ecc..) da solista, in varie formazioni cameristiche e come accompagnatore di cantanti, riscuotendo vivi apprezzamenti dal pubblico e dalla critica che così si è espressa :

……..ne è scaturita una interpretazione degna dei più nobili dei drammi e delle sofferte lacerazioni introspettive, situazioni queste che il pianista Piero Rotolo ha saputo celebrare con maestria ed intelligenza interpretativa, avvalendosi di un tocco dalla squisita raffinatezza che ha miscelato una gamma di colori le cui immagini sonore facilmente sono state risolte in poesia……………..(Gazzetta del Mezzogiorno)

…. il pianista Piero Rotolo riesce sempre a far “vedere” la musica, a farci riflettere sui suoi significati più intimi e remoti, ma, anche e soprattutto a farci comprendere come i meravigliosi segnali che egli riceve dai grandi del passato siano ancora irresistibilmente vivi…….. (Bari Sera)

Considerevole anche la sua attività di ospite solista con orchestra, che vanta esecuzioni di concerti di Bach, di Mozart, di Beethoven, di Chopin, di Saint-Saens, di Piazzolla (Le Quattro Stagioni per archi e pf).

Il suo repertorio (oltre ai capisaldi della letteratura classico-romantica) si fa divulgatore anche di composizioni poco eseguite e di autori poco conosciuti. Dal 2000, in più occasioni, è stato invitato ad esibirsi a New York nell’ambito di manifestazioni musicali organizzate dall’Istituto di Cultura Italiano negli U.S.A. in collaborazione con il “Van Westerhout Cultural Activities” ed il “F.I.A.O. of Brooklyn Inc.” È invitato a far parte di giurie di Concorsi Pianistici Nazionali e Internazionali ed è titolare di cattedra presso il Conservatorio di Musica statale “Nino Rota” di Monopoli (Ba) a seguito di Concorso Nazionale per titoli ed esami.

Il Talos Quintet è formato da strumentisti diplomati presso il Conservatorio “Niccolò Piccinni” di Bari che svolgono attività concertistica e didattica, riuniti per fare musica senza limiti di repertorio, valicando i confini della “musica colta occidentale”. I componenti del gruppo hanno partecipato a numerosi corsi di perfezionamento con docenti di fama quali C. Romano, P. Farulli, Ormezovsky, Geringas.

Hanno collaborato, anche in qualità di prime parti, con diverse orchestre (Orchestra della RAI di Torino, Orchestra Giovanile Italiana, Orchestra Sinfonica “G. Verdi” di Milano, Orchestra del Teatro Petruzzelli, Orchestra Società dei Concerti di Bari, orchestre ICO di Bari e Lecce, Orchestra Internazionale d’Italia, Orchestra Sinfonica Marchigiana) sotto la direzione di C. M. Giulini, R. Muti, G. Sinopoli, R. Chailly, Y. Sado, D. Renzetti, L. Berio, C. Franci, D. Gatti, esibendosi nei maggiori teatri italiani ed esteri e partecipando ad importanti festival internazionali nelle Americhe, Europa, Africa, Asia. Hanno inciso numerosi CD e registrato per la RAI, Mediaset, Radio France, BBC Television, Fox Television, Telenorba.

 

Concerto in abbonamento. Il costo del biglietto per il singolo concerto è di 10,00 euro, ridotto under 25 – 5,00 euro. Biglietti su ciaotickets o all’ingresso.