L’orchestra La Filharmonie, diretta da Nima Keshavarzi e con il violoncellista Enrico Bronzi come solista, in concerto a Pescara


Nima Keshavarzi e con il violoncellista Enrico Bronzi
Venerdì 15 marzo 2024, la stagione musicale della Società del Teatro e della Musica “Luigi Barbara” presenta l’Orchestra La Filharmonie diretta da Nima Keshavarzi con il violoncellista Enrico Bronzi. Il programma si concentra sulla musica del Settecento e prevede la Sinfonia N.4 in Re magg. di Luigi Boccherini, il Concerto n. 2 in Re magg. per violoncello ed orchestra di Franz Joseph Haydn e la Sinfonia N.29 in La magg. K.201 di Wolfgang Amadeus Mozart.
 
Il concerto si terrà al Teatro Massimo di Pescara con inizio alle ore 21 e fa parte della tournée italiana dell’ensemble toscano organizzata all’interno del Progetto Circolazione Musicale in Italia del CIDIM – Comitato Nazionale Italiano Musica. Il prezzo del biglietto di ingresso è di 20 euro.

 

Fondata nel 2016, La Filharmonie si presenta come polo di attrazione e di aggregazione per tutti coloro che, a vario titolo, operano nei settori della musica, dell’arte e dello spettacolo. L’entusiasmo e la giovane età dei musicisti si uniscono a un profilo professionale già prestigioso, che vanta esperienze con alcune delle più importanti formazioni orchestrali nazionali e internazionali. La Filharmonie affronta flessibilmente la musica sinfonica e cameristica, il teatro musicale, l’opera e il balletto, la musica applicata e le nuove forme espressive. La sua Stagione di Opera, Balletto e Concerti a Firenze e su tutto il territorio toscano è frutto di una costante ricerca di elementi innovativi in dialogo con il grande repertorio lirico-sinfonico. Grandi nomi del mondo dello spettacolo hanno affiancato i giovani professori d’orchestra nelle stagioni concertistiche. Una particolare attenzione è rivolta alla musica contemporanea con numerose première e nuove commissioni ad autori affermati o emergenti di oggi. La Filharmonie è sostenuta dal Ministero della Cultura e premiata come migliore start-up culturale in Toscana nel contesto Smart&Coop 18/2017. Ne è direttore artistico Giulio Arnofi, direttore musicale Nima Keshavarzi e gode della prestigiosa collaborazione del M° Roberto Abbado in qualità di direttore ospite e consulente artistico onorario.

Nima Keshavarzi si dedica con passione alla lirica quanto al repertorio sinfonico e ha collaborato con alcuni tra i maggiori teatri lirici italiani ed europei quali il Teatro dell’Opera di Roma, il Teatro Regio di Torino, Palau de les Arts di Valencia, il Teatro Comunale di Bologna, il Teatro Regio di Parma – Festival Verdi, il Rossini Opera Festival. E’ direttore ospite della Tehran Symphony Orchestra, dell’Orchestra Nazionale Iraniana, della Camerata Strumentale Città di Prato e ha assistito Zubin Mehta e Roberto Abbado. Co-fondatore e direttore musicale de La Filharmonie – Orchestra Filarmonica di Firenze; ha diretto l’orchestra fin dal suo esordio nel 2016 a Firenze ottenendo un entusiasmante successo di pubblico e di critica. Persiano d’origine, si è formato in violino, composizione e direzione d’orchestra al Conservatorio di Firenze, alla Royal Conservatory di Bruxelles e all’Accademia Chigiana di Siena.

Violoncellista e direttore d’orchestra, Enrico Bronzi si è esibito in tutte le più importanti sale da concerto del mondo, collaborando con grandi artisti come Martha Argerich, Alexander Lonquich, Gidon Kremer, e complessi quali il Quartetto Hagen, la Kremerata Baltica, Camerata Salzburg e Tapiola Sinfonietta. L’attività da solista di Enrico Bronzi si affianca a quella con il Trio di Parma, ensemble che ha fondato nel 1990 e si arricchisce con la didattica; dal 2007, infatti, è professore all’Universität Mozarteum Salzburg. Enrico Bronzi è anche un divulgatore in ambito musicale e si contraddistingue per la sua capacità di trasmettere in modo semplice, ma mai banale. È direttore artistico di numerosi festival, quali: Festival internazionale di musica di Portogruaro, Società dei Concerti di Trieste, Nei Suoni dei Luoghi.

 
Venerdì 22 marzo, la stagione musicale della Società del Teatro e della Musica “Luigi Barbara” prosegue il recital pianistico di Nicolò Cafaro