Transumare Fest, quest’estate a Roseto


Transumare a Roseto

Pronto a diventare l’evento di punta dell’estate abruzzese e uno dei più grandi festival musicali del Centro Italia, dal 22 al 24 agosto 2024 il Lungomare di Roseto degli Abruzzi si prepara a dare il benvenuto alla prima edizione di Transumare Fest, l’astro nascente dei festival estivi italiani.

 

Ideato, organizzato e promosso dall’Associazione di Promozione Sociale Rosangeles, con il patrocinio e la co-progettazione del Comune di Roseto degli Abruzzi, insieme alla direzione tecnica di ACS Arte e Spettacolo Abruzzo/Molise, Transumare Fest sarà un appuntamento di tre giorni con alcuni tra i migliori artisti del panorama indie contemporaneo, dai pesi massimi dell’alternative rock alle nuove stelle della musica elettronica. Il tutto a due passi dal mare Adriatico, nel suggestivo lungomare nord di Roseto degli Abruzzi, precisamente nell’Area ex-Castelli, che per l’occasione accoglierà migliaia di persone dal tramonto fino a tarda notte.

 

La presentazione ufficiale alla stampa è avvenuta questa mattina nel corso di una conferenza che si è svolta in sala Consiliare nel Municipio di Roseto degli Abruzzi. L’occasione è stata utile per annunciare i nomi degli artisti che si esibiranno: CosmoTre Allegri Ragazzi MortiAlexander RobotnickMarco CastelloDov’è LianaLaila Al HabashWhitemaryQueen of SabaBruno BelissimoPrisma & GordonNicky MachaPhiloPietro Mio.

 

Ancora una volta siamo qui a dimostrare che grazie al lavoro di squadra si raggiungono grandi risultati – afferma il Sindaco Mario Nugnes –Transumare Fest, di certo, non sarà un evento estemporaneo ed è caratterizzato da un nome che richiama le origini della nostra terra e la bellezza del nostro mare che farà da sfondo ad una manifestazione che è riuscita ad andare oltre all’ordinario e che ci permette di sognare qualcosa di innovativo per la nostra città. Nel nostro programma abbiamo parlato di eventi internazionali, di destagionalizzazione, di una nuova idea di cultura e di coinvolgimento dei giovani, valori che sono tutti ottimamente rappresentati all’interno del Transumare Fest“.

 

Un evento come Transumare riesce a rappresentare pienamente i valori della cultura – aggiunge l’Assessore Francesco Luciani – Un movimento che parte dai giovani e che unisce i talenti del territorio è per me la massima espressione della cultura. Un festival di queste dimensioni e con questi valori è figlio anche della collaborazione tra realtà come, ad esempio, Art.Lab. e Rosangeles che fino a qualche anno fa neanche esistevano. Quello che parte oggi è un progetto triennale, con gli organizzatori che avranno la possibilità di co-progettare tre edizioni del festival assieme al Comune. Transumare è stato creato per rimanere, non solo negli atti ma, soprattutto, nei cuori delle persone che stanno spendendo anima e corpo per il festival“.

 

L’Assessore al Turismo Annalisa D’Elpidio, nel ringraziare gli organizzatori per aver coinvolto tutti gli operatori del territorio, ha sottolineato che “èbello vedere tante energie giovani e propositive che si impegnano in favore della comunità. Abbiamo bisogno della loro voglia per continuare a crescere senza nulla togliere a quello che c’è oggi e a quello che c’è stato in passato. Sarà un festival nuovo e che permetterà a tanti giovani, provenienti anche da fuori regione, di conoscere le bellezze di Roseto e la sua ospitalità“.

 

Transumare Fest, nonostante sia alla sua prima edizione, è stato calorosamente accolto fin dalle prime battute come evento di respiro nazionale, ma che affonda fieramente le radici nella tradizione abruzzese già a partire dal nome, transumare. “Transumare rappresenta una grande occasione per Roseto, perché mira a portare in città appassionati provenienti anche da fuori regione. Con nostra grande sorpresa stiamo registrando l’acquisto di biglietti anche da città come Roma, Bologna, Milano e Torino. Il nostro vuole essere un viaggio collettivo, da fare insieme ai ragazzi di Roseto, alle attività produttive del territorio e ai professionisti che hanno deciso di supportare la nostra idea. Senza la consapevolezza del passato non può esserci futuro, e senza futuro non può esserci neanche presente. L’evento ambisce a stendere un filo rosso tra la tradizione e l’innovazione, che non si ripercuota solo sulla musica, con artisti simbolo di intere generazioni e nuove promesse, ma anche come approccio per una crescita sociale consapevole“. (Simone Rapagnà – co-organizzatore)

 

Dal concetto, intimamente abruzzese, della Transumanza, il nome nasce fondendo la parola “Mare”, simbolo della cittadina di Roseto degli Abruzzi, con il prefisso “Trans” di matrice latina, che esprime l’idea di andare oltre. Transumare è movimento di intenti.

Ed è proprio dall’idea di andare oltre che nasce l’idea dei membri fondatori (Francesca Marini, Luca Marini, Edoardo Cosmi, Nicola Di Sante, Simone Rapagnà, Chiara Di Giulio) dell’associazione Rosangeles di costruire nella propria città natale un evento innovativo che, a partire dalla musica, abbracci le arti e le realtà locali al fine di stimolare uno sviluppo culturale collettivo.

Rosangeles è un’associazione giovanissima, nata con un sogno: poter portare a Roseto un’alternativa musicale che noi non abbiamo mai avuto il privilegio di vivere. Un evento nuovo, un evento diverso e che faccia la differenza. Nonostante stessimo cercando di creare qualcosa di innovativo, e nonostante aver ricevuto all’inizio diverse porte in faccia, è stato bellissimo vedere, di contro, l’entusiasmo dimostrato dall’Amministrazione Comunale e dagli imprenditori locali che fanno parte del progetto. Grazie a loro ci siamo sentiti parte di una comunità molto più ampia che ci ha permesso di dare una scossa, figlia anche della tenacia e dall’unione che caratterizza la nostra associazione. Saranno tre giornate intense dal punto di vista musicale e, come appassionato, posso dire che per me, poter assistere ad un festival di questo livello a due passo da casa, è un sogno che si avvera. Anche grazie alla presenza di artisti selezionati vogliamo mandare un messaggio chiaro: rimuovere le catene per provare ad evolverci come comunità e come persone veramente libere. Vogliamo provare a portare questa evoluzione in un’area che sta vivendo un fermento culturale senza precedenti, un rinascimento culturale per Roseto che ha le sue fondamenta nei giovani“. (Luca Marini – co-organizzatore).

Questo festival rappresenta molto di più di un semplice evento musicale. E’ un atto d’amore verso la nostra città ed è un dovere verso la comunità. Roseto degli Abruzzi è un luogo ricco di cultura, arte e bellezza naturale. Il nostro obiettivo è elevare la città a centro nevralgico della musica internazionale, creando un’occasione di crescita e sviluppo per l’intera comunità. Transumare Fest vuole essere un luogo di incontro e dialogo, dove la musica diventi strumento di coesione sociale e di progresso culturale.” (Nicola Di Sante – co-organizzatore).

 

“Oltre ad una proposta musicale innovativa, vogliamo che Transumare sia un evento libero: libero da discriminazioni, libero da barriere, libero da automobili, libero da plastica; per provare, nel nostro piccolo, a mostrare come si possano cambiare dei paradigmi e sviluppare un’idea sana di sviluppo culturale”. (Francesca Marini – co-organizzatrice).

PROGRAMMA DELLE SINGOLE GIORNATE

Giovedì 22 agosto

 

DOV’È LIANA

ALEXANDER ROBOTNICK

WHITEMARY

BRUNO BELISSIMO

PHILO

Venerdì 23 agosto

 

COSMO

LAILA AL HABASH

QUEEN OF SABA

PRISMA & GORDON

Sabato 24 agosto

 

TRE ALLEGRI RAGAZZI MORTI

MARCO CASTELLO

NICKY MACHA

PIETRO MIO

Biglietti in vendita su DICE: https://bit.ly/Transumare_2024

ALTRE ATTIVITÁ IN PROGRAMMA

Così come la transumanza, gli organizzatori intendono intraprendere un vero e proprio viaggio da fare insieme al pubblico. Ed è per questo che, il percorso verso la data di inizio del festival, sarà scandito da 3 eventi satellite che avranno l’obiettivo di condurre il pubblico verso Transumare Fest, sia come appuntamento di tre giorni con la musica, ma anche come evento eco-sostenibile promotore di good practices green tra cui: riduzione massima dell’utilizzo della plastica, biglietti digitali, incentivazione a non utilizzare la macchina per raggiungere il luogo dell’evento, riciclo dei materiali e divulgazione di norme di sostenibilità.

 

Il primo di questa serie di appuntamenti denominati Transumare TEST, si terrà presso il Pura Vida, sul Lungomare sud di Roseto, sabato 15 Giugnodalle 18 alle 22, per aprire ufficialmente le danze di quella che si prospetta essere una movimentatissima estate rosetana.

L’evento vedrà in consolle Nicky Macha, co-founder di Transumare e nome nella line up del festival, insieme a Nativo, producer romano in ascesa, sempre più presente e attivo nella scena underground europea.