Nereto. Loreto Gimminiani su F 348 e Gino Barbarossa su F 488 si sono aggiudicati il 21° memorial “Abramo Guercioni” e il 2° memorial “Elisa Pompa”


Ferrari a Corropoli.

Loreto Gimminiani, coadiuvato dal figlio Fabiano, si è aggiudicato il 21° trofeo “Abramo Guercioni” con la F348 e Gino Barbarossa, affiancato dal copilota Berardo Nerone, ha vinto il 2° trofeo “Elisa Pompa” con la F488. Nelle rispettive seconde posizioni si sono piazzati: Vinicio Crescenzi su F208 e Antonello Mandozzi su F355. Non poteva mancare, come da tradizione, un solo equipaggio rosa con due ragazze del posto, Andrea e Giorgia Di Felice su F360; soddisfatto il papà Piero che da sempre le segue e le supporta in tutte le tappe italiane. Le auto partecipanti al percorso di regolarità, organizzato dalla Scuderia Club “Cuore Rosso” di Villa Rosa di Martinsicuro, hanno sfilato per le vie di Nereto, Garrufo e Corropoli. Soddisfatto l’organizzatore e presidente dello storico club vibratiano, Dino Natali e il Sindaco di Nereto, Daniele Laurenzi, entrambi hanno sottolineato l’importanza di queste iniziative per far conoscere il territorio della Val Vibrata. La giornata è iniziata con l’arrivo delle auto e la sistemazione su Piazza Cavour, subito dopo la colazione gli equipaggi sono partiti alla volta di Garrufo di Sant’Omero. Dalla via dove abitava la tifosissima ferrarista Elisa Pompa, le auto sono partite per il percorso di regolarità terminato presso il “Pit Stop” di Corropoli. Dopo una breve sosta, ospiti della famiglia di Paolo Pantoli, le auto sono ripartite per la piazza centrale di Nereto. La premiazione degli equipaggi è avvenuta all’interno dei locali del ristorante “Zio Mamo” di Mauro De Gregoriis alla presenza dell’Assessore Mistichelli e del Sindaco di Nereto. Sono state premiate con targhe ricordo, oltre agli sponsor, anche chi ha permesso la riuscita dell’evento: Mario Mercia, consigliere della Scuderia e compagno di Elisa Pompa; Riccardo Guercioni, Vicepresidente e figlio di Abramo Guercioni; Fabrizio Roccetti, del Corpo dei Volontari Protezione Civile Gran Sasso d’Italia sezione di Sant’Egidio alla Vibrata e Piero Di Felice, coordinatore dell’evento di Nereto e appassionato di auto sportive. Al termine della premiazione si è svolto il consueto taglio della torta realizzata dal socio e appassionato Ferrari, Felice Cruciani. Domenica mattina, 14 luglio, il club replica con la partenza da Ascoli con arrivo a Valle Castellana.

Pubblicato sotto: Sport