Pescara: lo spettacolo 𝗣𝗲𝘇𝘇𝗶 di Laura Nardinocchi al Florian


pezzi

Per entrare nell’atmosfera del Natale il Florian Metateatro, per la programmazione di Teatro d’Autore ed altri linguaggi, propone lo spettacolo vincitore del Fringe Festival di Roma 2019, PEZZI, della giovane e talentosa regista pescarese Laura Nardinocchi


Mercoledì 7 ore 20.45 e giovedi 8 dicembre alle ore 17.30

A seguire postPLAY – Storie di Teatri con la regista, la compagnia Rueda Teatro e con Paolo Ferri, Chiara Sanvitale e Anna Paola Vellaccio

testo e regia Laura Nardinocchi con Ilaria Fantozzi, Ilaria Giorgi, Claudia Guidi, musiche Francesco Gentile, scene Ludovica Muraca, una produzione Rueda Teatro / Florian Metateatro

PEZZI è uno dei primi spettacoli di Laura Nardinocchi, regista pescarese vincitrice di vari premi tra i quali il prestigioso Premio Scenario infanzia 2020 con lo spettacolo Arturo. Pescarese anche il compositore delle musiche di “Pezzi”, Francesco Gentile.

 

Una casa. Una famiglia. Una madre e due figlie. È l’otto dicembre e l’albero di Natale va preparato. Come fanno tutti, come si fa sempre, come tutti gli anni. La madre vorrebbe che tutto fosse perfetto, che le figlie riescano a godere della magia del Natale nonostante la recente morte del padre. Ed è preparando l’albero che fanno intravedere le loro paure, i loro sogni, le loro ossessioni, le loro dipendenze, le loro fragilità. Uno spettacolo sui ricordi, sulle paure. Che parla di legami, di dolore, di vissuti: un mix di malinconia, tenerezza, follia e ironia per raccontare di una perdita. Nel caos finale riconoscono il dolore che le accomuna e trovano la voglia e la bellezza di ricordare i tempi passati e la libertà per affrontare il futuro.

 

Un lavoro intelligente creato con la testa e con il cuore. Occhio a queste giovani leve che fanno un teatro vero, frutto di lavoro dentro e fuori di se.

Gufetto Magazine, Bianca Coppola Melon

 

Con un lirismo di sensazioni acustico-visive, la promettente regista pescarese ha orchestrato le voci squillanti e nevrotiche delle tre figure femminili per illuminare il lato più nascosto, meno scontato, del nostro disagio in compagnia dell’assenza.

Renata Savo, Hystrio

 

Un’opera che è una vera e propria rivelazione, e che merita senza ombra di dubbio di raggiungere un pubblico molto più vasto.
L’applauso reclama le attrici in scena per ben quattro volte di fila, si interrompe soltanto perché è ora di smontare le scene, e se qualcuno non sta battendo le mani è solo perché è impegnato ad asciugare via dagli occhi qualche lacrima di commozione.

Maurilio Di Stefano, Il Foyer

 

Una finestra aperta sulla fragilità e la forza di una famiglia. Una storia raccontata con passione e fantasia, dove l’amore si fa solido e diventa il pezzo che consente a tre cuori delicati di continuare a funzionare, nonostante tutto. Spettacolo meraviglioso. Vittoria meritata.

Andrea Frattali-

 

Pezzi, della giovane compagnia pescarese Rueda Teatro, è l’esempio lampante dell’esistenza di giovani compagnie italiane che vale la pena vedere.

 

Laura Nardinocchi, nata a Pescara nel 1993, si diploma al corso di regia e dramaturg presso l’Accademia d’Arte Drammatica Cassiopea di Roma, condotto da Luciano Colavero e Francesca Macrì. È regista e drammaturga della compagnia Rueda teatro.

 

Ingresso 12 euro ridotti 10 per studenti fino a 26 anni e per le Associazioni Convenzionate

Per info e biglietti 393/9350933 085/2059278