No Ombrina, Consiglio straordinario per il Parco dei Trabocchi


Un Trabocco nei pressi di San Vito Chietino, dove potrebbe sorgere Ombrina Mare

La Regione si schiera compatta per tutelare lo splendido tratto di costa dei Trabocchi e per porre un freno alle ricerca di idrocarburi tramite trivellazioni in Adriatico.

Si terrà giovedì 5 novembre, infatti, un consiglio regionale straordinario per discutere ed eventualmente approvare l’istituzione del Parco Naturale Regionale Trabocchi del Chietino e della costa Frentana.

Un passaggio obbligato, quello riguardante l’istituzione del Parco, in vista della Conferenza dei Servizi che, lunedì prossimo, discuterà appunto del progetto di estrazione di idrocarburi di Ombrina Mare.

Il progetto di legge 150 sull’istituzione del Parco naturale trabocchi del Chietino, su iniziativa del sottosegretario alla giunta regionale, Mario Mazzocca (Sel), e del presidente della Commissione Territorio, Pierpaolo Pietrucci (Pd), è stato licenziato questo pomeriggio, all’unanimità dei presenti, nella Commissione Territorio.

“E’ una misura forte che, raccogliendo l’orientamento della quasi totalita’ della classe politica e dirigente regionale, pone un freno alle trivellazioni e alla petrolizzazione della Costa adriatica volute dal governo centrale” hanno dichiarato Mazzocca e Pietrucci in un comunicato stampa congiunto.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *