Una medaglia aquilana ai campionati mondiali studenteschi di sci


Giulia Di Francesco ai campionati studenteschi di sci

Lo sci si tinge anche d’azzurro ed un po’ dei colori dell’Aquila. La kermesse dei Campionati mondiali studenteschi di sci, le cui gare si sono concluse ieri sulle piste di Ovindoli e Campo Felice, ha visto brillare l’aquilana Giulia Di Francesco che ha conquistato l’argento nello slalom speciale categoria C2. L’azzurra, che gareggia per la scuola Bachmann di Tarvisio, è nata all’Aquila ed ha nel dna questa disciplina sportiva. Con papà e nonno maestri di sci Giulia fin da piccolissima ha inforcato le tavole ed ha calcato le nevi aquilane vincendo numerose gare, da qui l’approdo in squadre di professionisti del Nord Italia è stato naturale per una giovane che è già più di una promessa per lo sci italiano.

In questi giochi Giulia Di Francesco è stata l’unica atleta azzurra capace di impensierire la corazzata austriaca che, nel secondo giorno di gare ha conquistato gran parte delle medaglie in palio. Comunque buone le performance degli italiani Luca TaranzanoMatthias ComplojPeter TumlerMattia GiustiPatrick BurgerDaniel StecherVerena TelserMarianna SertorSophia Tobanelli e Michaela Patscheider.

Intanto oggi giornata di chiusura dei Campionati con la festa dell’amicizia che si è svolta in mattinata all’Aquila dove i giovani atleti hanno visitato la città e preso coscienza di quanto questo luogo porti ancora impressi i segni di quanto accaduto la notte del 6 aprile 2009. Gli aquilani hanno ancora negli occhi la festa di apertura svoltasi proprio in Piazza Duomo, dove martedì scorso migliaia di persone hanno assistito alla sfilata degli oltre seicento giovani atleti provenienti da tutto il mondo. Un Campionato che nonostante le difficoltà derivate dalla carenza di neve sulle nostre montagne, come è accaduto in tutta Europa in questo caldo inverno, si è svolto nel migliore dei modi, con le piste perfettamente preparate dai tecnici e con atleti di alto livello, pronti per i massimi circuiti. Ma sono soprattutto i giovanissimi che, con la loro presenza, hanno trasformato questi giochi in una vera e propria festa dello sport all’insegna dell’integrazione e dell’allegria, con tanta tantissima voglia di stare insieme.

Pubblicato sotto: Sport

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *