Racket prostituzione a Pescara, smantellata organizzazione bulgara


Operazione anti-prostituzione

Ancora un racket della prostituzione sulla costa pescarese. E’ stata sgominata dai carabinieri del comando di Pescara una gang di bulgari: in manette sono finiti tre pregiudicati, mentre nove connazionali sono stati deferiti. Devono rispondere di sfruttamento della prostituzione con aggravante della trans nazionalità. Il giro d’affari prodotto dalle prostitute bulgare era di circa 50 mila euro mensili. Le indagini sono state condotte dai carabinieri del nucleo investigativo del reparto operativo in collaborazione con la polizia bulgara, i servizi per la cooperazione internazionale ed i servizi Europol.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *