Opere pubbliche, approvato il piano triennale


Città di Pescara

Pronto il piano triennale delle opere pubbliche della città dannunziana. E’ stato varato in Consiglio Comunale con i voti della maggioranza. L’importo per conferire la priorità alla programmazione a beneficio del territorio ammonta a oltre 5 milioni di euro.

“Malgrado le risorse limitate contro cui combattiamo da quando ci siamo insediati – commenta il vice sindaco Enzo Del Vecchio – stiamo comunque cercando di mantenere le priorità che rappresentano i punti principali del governo che questa Amministrazione ha fissato. Abbiamo a disposizione 5.274.970 euro per la manutenzione della città, l’opera pubblica di certo più importante e urgente di cui Pescara ha bisogno. Diversi i fronti. Azioni a difesa del territorio: completiamo con un intervento da 650.000 euro un intervento in tal senso su San Donato e via Tirino,  consapevoli del fatto che in questi due anni abbiamo avviato un importante percorso per la messa in sicurezza della città dalle sue maggiori vulnerabilità che sono proprio gli allagamenti e il rischio idrogeologico. Ma ora possiamo guardare anche alla manutenzione delle strade, intervenendo in modo importante sulla sicurezza e sulla segnaletica, dove manca, con quasi due milioni di euro in totale.

Il piano prevede anche la riqualificazione di zone che aspettano da tempo di tornare a nuova vita, come il quartiere di San Giuseppe e anche altre aree decentrate. Ci dedicheremo alla manutenzione del patrimonio del verde, lo faremo sia con l’annunciato varo del Piano Regolatore del Verde, ma soprattutto con la messa in sicurezza e la manutenzione delle aree intorno alla Riserva Dannunziana e trattamenti e manutenzione su alberature e parchi cittadini. Un piano che sposa in pieno anche la sostenibilità, che promuove fonti di energia rinnovabile e avvia azioni volte a favorire il trasporto su due ruote l’utilizzo di una mobilità nuova come il bike-sharing.

Faremo, inoltre, il possibile per restituire decoro e funzionalità a strutture che aspettano da tempo di essere completate: una di queste è la Città della Musica, ma ci occuperemo anche del risanamento strutturale del Mercato Coperto di via dei Bastioni, completando l’attività iniziata e del consolidamento del cimitero Colli Madonna”.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *