Mercato etnico, smantellata la location dell’area di risulta


Sgombero mercato etnico

Mobilitazione all’alba stamani per l’operazione di smantellamento del mercato etnico dei senegalesi da venti anni consolidato nell’area di risulta di Pescara. Gli ambulanti sono poi confluiti nella mattinata davanti al palazzo municipale.

E’ stato un blitz di circa 150 agenti delle forze dell’ordine locali coadiuvate da rinforzi interregionali che ha dato il via nelle prime ore della mattinata allo sgombero e al transennamento dell’area e ai successivi interventi di bonifica della zona. Erano circa cinquanta i commercianti ambulanti che hanno assistito pacificamente all’operazione, supportati da Rifondazione comunista. Tutto si è svolto regolarmente e senza tentativi di opposizione da parte dei senegalesi che però si sono ammassati nel corso della mattinata presso l’ingresso antistante del Comune di Pescara in attesa di risposte più concrete da parte dell’amministrazione.

Ambulanti senegalesi al Comune di Pescara

Già nel corso di recenti attività di controllo erano stati rilevati articoli contraffatti e griffe taroccate successivamente sottoposti a sequestro. Anche nel corso dell’operazione di questa notte parte della mercanzia è stata sequestrata dagli agenti. Nell’ambito di un percorso alternativo di integrazione e regolarizzazione degli ambulanti etnici, il Comune di Pescara è ancora in fase di valutazione per trovare una sistemazione idonea.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *