Antonio Conte: “Pensiamo alla Spagna”


Antonio conte

Dopo la prima sconfitta agli Europei di Francia 2016, il mister della Nazionale Italiana Antonio Conte, non ha nulla da rimproverare ai suoi ragazzi.

Un ko che va dimenticato in fretta, perché da domani la concentrazione deve essere tutta per il match di lunedì con la Spagna: “Sinceramente ho poco da rimproverare ai ragazzi è stata una partita fisica e molto tosta, su un campo ai limiti della praticabilità”. Il mister ha cambiato otto undicesimi della formazione che ha battuto la Svezia:  “Ho avuto da tutti le risposte che cercavo – sottolinea Conte – e abbiamo perso la partita nel momento in cui sembrava che l’avessimo in pugno. Ora dobbiamo recuperare le energie. A parte Marchetti hanno giocato tutti e anche con otto cambi si è vista un’idea di calcio”. Il 27 giugno l’Italia troverà la Spagna, che nella finale di Euro 2012 rifilò quattro gol agli Azzurri e che anche nel 2008 ci estromise dall’Europeo battendoci ai quarti di finale:  “I ragazzi stanno facendo tutto quello che devono fare – spiega Conte in conferenza stampa –  noi siamo figli del lavoro e dobbiamo continuare a fare quello che stiamo facendo, senza farci venire l’ansia. Il primo obiettivo era arrivare agli ottavi, ora giochiamo contro una delle favorite, dovessimo basarci sulla carta dovremmo pensare che non c’è partita, ma per fortuna c’è il campo. Ricordiamoci da dove siamo partiti – avverte il Ct – e non fasciamoci la testa, anzi dobbiamo avere l’entusiasmo di affrontare una squadra come la Spagna, così come l’abbiamo avuta contro il Belgio, che sembrava più forte di noi. Certo, finire il girone da primi e trovarsi in una parte del tabellone dove ci sono gli spagnoli, la Germania e la Francia è strano”.

  • la foto è stata tratta dalla pagina fb della nazionale italiana
Pubblicato sotto: Sport