Pescara, maltratta la moglie per ottenere i soldi per le slot


slot-machines

Pretendeva i soldi dalla moglie schiavo com’era del gioco. Scatta la denuncia per maltrattamenti.

Era diventato totalmente dipendente delle macchinette da gioco, tanto da arrivare a picchiare la moglie perché gli desse la somma di denaro di cui necessitava. Una vera e propria droga che da tempo lo aveva scaraventato nell’inferno del gioco, in preda a quel delirio ludopatico che l’ha portato persino a brandire un coltello o a cacciarla di casa. Per questo è scattata la denuncia da parte di una donna pescarese costretta a subire i tormenti e le minacce del marito 62enne anche di fronte al figlio. Il gip Gianluca Sarandrea del Tribunale di Pescara ha dunque disposto per l’uomo il divieto di avvicinamento alla moglie e al figlio.