Sparatoria a Pescara, gambizza la compagna


polizia-stradale arresto

Una sparatoria nella zona di Rancitelli è avvenuta la scorsa notte a Pescara.

Prima una furibonda lite e urla, poi la discussione degenera fino all’esplosione di rabbia da parte di un 32enne pluripregiudicato, M.S. che, impugnata un’arma da fuoco, spara verso la compagna gambizzandola. Lei, R.C., 26 anni, madre di sei figli, fortunatamente è fuori pericolo; se la caverà con una prognosi di 20 giorni. Tutto è accaduto poco dopo la mezzanotte di ieri, quando i residenti, allarmati dalle urla e dagli spari, hanno avvisato il 113. Le pattuglie della Volante, coordinate dal dirigente Dante Cosentino, hanno rinvenuto una pistola a tamburo, calibro 38, in una siepe poco distante. L’uomo è stato successivamente rintracciato ed arrestato, dopo una breve colluttazione con gli agenti, per il reato di lesioni aggravate. Al momento è recluso nel carcere San Donato di Pescara.