Fornasier e Coda: “Il nostro obiettivo è salvarci”


Coda

Michele Fornasier e Andrea Coda sono entrambi difensori centrali e provenienti dalla Sampdoria, il primo è giunto a Pescara nel gennaio 2015 e quest’anno il Pescara lo ha riscattato; mentre il secondo è arrivato in riva all’Adriatico a gennaio di quest’anno, complice i numerosi infortuni non è riuscito finora a dimostrare tutto il suo valore.

La Sampdoria a fine giugno non lo ha riscattato ed è diventato tutto del Pescara. Michele Fornasier nasce a Vittorio Veneto il 22 agosto del 1993. Si tratta di un difensore centrale abile nel colpo di testa, dotato di un ottimo senso dell’anticipo e della posizione. Fa della fisicità il suo punto di forza, ma nonostante questo non è incline ad ammonizioni. Da sottolineare comunque come il ragazzo abbia giocato fino adesso solo come centrale della difesa a 4. Tuttavia, vista la giovane età, questo non è altro che un dettaglio trascurabile: quando ci sono i mezzi tecnici e la buona volontà, il resto viene da sé.

A proposito quest’anno ci sarà da lottare per la conquista di un posto da titolare: “Non c’è problema chiunque arriverà sarà il benvenuto. Ognuno si giocherà le proprie chance, poi le decisioni spetteranno all’allenatore. Sappiamo che con Oddo non ci sono titolari o riserve: con lui gioca chi merita. Il nostro è un gruppo unito: siamo pronti e carichi per la nuova avventura. Daremo tutto per salvarci.”

Andrea Coda, nato il 25 aprile 1985, è un calciatore italiano, difensore del Pescara. Nella sua lunga carriera calcistica ha militato in molte squadre: Empoli, Udinese, Sampdoria, Parma e Livorno fino ad arrivare a Pescara. Coda, arrivato a gennaio 2016 ha subito un infortunio muscolare che lo ha tenuto lontano dei mesi dai campi di gioco e lui dichiara così: “Certo,  ho avuto un’annata un po’ difficile perché dopo un po’ di partite giocate con la Sampdoria, ho subito la rottura del crociato. Con l’aiuto dei fisioterapisti e medici della Sampdoria, ho fatto un recupero in soli tre mesi. Poi, sono arrivato a Pescara, dove ho subito di nuovo un infortunio muscolare, ho tentato in tutti i modi di recuperare per i play off, ma purtroppo non ce l’ho fatta. Comunque, è andata bene così e spero che alla fine del ritiro possa essere pronto per dare una mano importante alla squadra e centrare tutti insieme l’obiettivo della salvezza”.

 

Pubblicato sotto: Sport