L’Aquila, percepivano falsa pensione di invalidità


guardia-di-finanza

Due pensionati marsicani di 88 e 72 anni percepivano la pensione di invalidità, con relativa indennità di accompagnamento, pur non avendone diritto.

La truffa dei falsi invalidi, come spesso accade nel nostro paese, è stata messa in atto dai due pensionati sgamati successivamente dalla Guardia di Finanza di Avezzano che ha accertato una frode alla spesa previdenziale per quasi 90 mila euro, grazie a pedinamenti e riprese fotografiche. In realtà, a dispetto delle certificazioni mediche attestanti patologie invalidanti con il 100% di gravità, non erano assolutamente affetti da tali patologie, essendo al contrario del tutto autonomi nella deambulazione e nel vivere il quotidiano. I due sono stati denunciati a piede libero alla Procura della Repubblica di Avezzano per truffa aggravata ai danni dello Stato con relativo sequestro per l’importo pari a 86.754 euro, l’immediato blocco delle pensioni di invalidità, nonché il recupero delle somme illecitamente percepite inerenti altre agevolazioni economiche di cui usufruivano.