Chiuso un ex internet point nel teramano per irregolarità e carenze igienico sanitarie


Internet point

La Polizia chiude un internet point poi trasformato in esercizio per la vendita al dettaglio di prodotti alimentari sul litorale teramano.

Sul litorale teramano, secondo controlli disposti dal Questore di Teramo, personale dipendente dell’Upgsp ha proceduto ieri al controllo di un esercizio pubblico ubicato nella centralissima in piazza Cavour di Martinsicuro gestito da un cittadino bengalese. In origine era un internet-point, ma successivamente trasformato in esercizio di vicinato per la vendita al dettaglio di prodotti alimentari, è risultato essere in possesso delle prescritte autorizzazioni comunali. Tuttavia il controllo effettuato dal personale della Questura ha evidenziato numerose irregolarità riguardanti la vigente normativa in materia di igiene degli alimenti, manipolazione, stoccaggio e conservazione degli stessi nonché violazioni amministrative relative alla pubblicità sui prezzi ed etichettatura dei prodotti.

Coadiuvati dagli Ispettori Sanitari della Asl Teramo – Servizio igiene alimenti e nutrizione nonché del Servizio veterinario igiene alimenti di origine animale intervenuti, gli operanti hanno proceduto alla contestazione delle violazioni amministrative accertate per un ammontare di circa 10.000 euro ed alla notifica di un provvedimento di chiusura dell’esercizio per le carenze igienico sanitarie riscontrate procedendo al sequestro di alimenti di origine animale privi delle indicazioni relative alla loro tracciabilità, conservati in maniera del tutto precaria e quindi potenzialmente rischiosi per la salute.

Sono state inoltre rinvenute alcune confezioni di prodotto alimentare sconosciuto in pessimo stato di conservazione che verranno analizzate dall’Istituto Zooprofilattico di Teramo per accertarne natura e commestibilità.