Cuzzi alla Confcommercio: “Una proposta per far crescere la città”


Giacomo Cuzzi

Cuzzi annuncia un incontro con tutte le voci della categoria commerciale: “Costruiamo insieme una proposta capace di fare crescere la nostra città”.

“Ho letto con interesse le proposte della Confcommercio e posso dire che per far crescere la nostra città e risollevare il suo comparto commerciale che è una parte storica della nostra economia, bisogna sedersi intorno ad un tavolo e insieme stabilire l’ordine delle priorità e ascoltare la voce di tutti. Noi alla concertazione abbiamo sempre creduto e continuiamo a credere, per questo inviterò Confcommercio, insieme a tutte le altre sigle e interlocutori al dialogo, perché la contrapposizione, come dimostrano gli ultimi vent’anni della nostra città, di certo non fa andare Pescara e il commercio pescarese da nessuna parte.

Il dialogo è l’unica via perché chiedere non basta, è necessario partecipare per comprendere cosa delle richieste può concretizzarsi oppure no, cosa può diventare progetto e politica di settore. In due anni e con un Comune in predissesto, siamo andati sempre aldilà delle nostre possibilità, organizzando eventi e manifestazioni che hanno sempre inciso in maniera positiva in termini di presenze e di ritorno d’immagine ed economico per la collettività. Ne cito alcune: le due notti bianche dell’Adriatico, le notti dello shopping, il calendario di eventi Pescara Chrismas shopping, i grandi concerti di Capodanno e le tante iniziative innovative, come il video mapping e i tanti nomi di artisti arrivati nel cuore della Città ad esibirsi. Abbiamo fatto tanto con poco, concretizzando anche provvedimenti significativi e che nessuno aveva osato prima: come l’abolizione della tassa sulle insegne, il plurinegozio, la semplificazione dei sub-ingressi per le attività e tanti altri atti capaci nei fatti di rigenerare l’attrattivita del centro cittadino, attraverso politiche di marketing-mix significative e inedite per Pescara. Il tutto sempre coinvolgendo le associazioni di categoria, confrontandoci sui provvedimenti e cercando di spingere la nostra città al di là della crisi, generando con determinazione e coraggio nuove opportunità per il futuro.

In questa stagione e con queste premesse abbiamo programmato un calendario di eventi straordinario: la notte del Adriatico, ideata e realizzata lo scorso anno dal sottoscritto che ha portato in città 200.000 presenze con la chiusura per la prima volta di tutta la riviera; i grandi concerti di Enrico Ruggeri, Paola Turci, Fiorella Mannoia, Ellen Allien. L’anteprima dell’Openday winter, con lo straordinario concerto che farà a Pescara Goran Bregovic e alcune manifestazioni come il Pescara Rock con l’eccezionale esclusiva di ieri sera dei Chemical Brothers.

La prossima settimana concovcherò un tavolo con le associazioni di categoria per stabilire il programma di eventi della stagione invernale a sostegno del comparto commerciale e il tavolo per il turismo al fine di quadrare il Piano Marketing strategico turistico e individuare le azioni su cui investire. Sicuramente occorrono risorse aggiuntive da impiegare nei settori e bisogna fare scelte precise per aumentare gli stanziamenti di bilancio. Confcommercio ha ragione quando dice che bisogna portare gli investimenti all’1 per cento del bilancio, la sfida è quella di allineare passi giusti per costruire un percorso in tal senso”.