Fuori pericolo i tre feriti di Amatrice ricoverati all’Aquila


Sisma Amatrice

Fuori pericolo i tre feriti ricoverati in gravissime condizioni, nel reparto di rianimazione dell’ospedale di L’Aquila a seguito del sisma di Amatrice: si tratta di A. B, 38 anni, titolare dell’hotel Roma di Amatrice, di una ragazza albanese di 30 anni e di un uomo di 94 anni.

Per tutti e tre i medici, dopo oltre 3 settimane in rianimazione, hanno sciolto la prognosi e, di conseguenza,  i degenti sono stati trasferiti, nei giorni scorsi, nei rispettivi reparti di cura. Il proprietario dell’albergo è stato spostato in chirurgia vascolare, la giovane albanese nel reparto pre-dimissioni e, infine, l’uomo di  94 anni ricoverato in geriatria. I medici di rianimazione, con un ottimo lavoro d’équipe di tutto l’ospedale, si sono prodigati al meglio e sono riusciti a salvare i tre che nel sisma avevano riportati traumi gravissimi, con sindrome da schiacciamento e trauma toracico, a cui erano seguite severe complicazioni renali e vascolari.