Snav, l’amministrazione di Pescara: “Al lavoro per rilancio rotte”


Snav

Il Comune e la Regione in sinergia per l’incontro in programma a inizio ottobre con la Snav per consolidare la presenza della compagnia a Pescara e i collegamenti con l’altra sponda dell’Adriatico.

“Un incontro operativo, che è la migliore risposta agli allarmismi che puntualmente vengono lanciati per catturare visibilità – sottolinea il vice sindaco e Assessore Enzo Del Vecchio – Il Comune sia per quanto riguarda il porto che per il turismo è impegnato con gli altri enti istituzionali. Regione e Provincia in primis per garantire non solo la permanenza della compagnia, ma anche sviluppi ulteriori dei collegamenti marittimi con la Croazia. Dal canto logistico e per gli aspetti infrastrutturali siamo impegnati ad avere al più presto l’approvazione del Piano Regolatore Portuale. In tal senso lunedì ci sarà un ulteriore e incontro, presso il Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici, che auspichiamo sia anche l’ultimo per avviare le opere previste dal piano. Non solo, sosterremo presso il Provveditorato Opere Pubbliche la necessità di interventi a breve e dragaggi straordinari per garantire i fondali”.

“Siamo al lavoro per rilanciare la vocazione e l’economia turistica della città e tutti gli interventi effettuati e programmati su questo settore mirano a potenziare  i flussi del comparto, con particolare attenzione all’incoming – aggiunge l’assessore a Turismo Giacomo Cuzzi – Per queste ragioni, dopo il buon esito del rilancio dei collegamenti aeroportuali e le nuove opportunità, è di fondamentale importanza consolidare e rilanciare anche quelli via mare, in special modo con l’altra sponda dell’Adriatico. Questo sarà il nostro impegno da subito, perché dobbiamo pensare alla stagione 2017. Saremo accanto alla Regione e con tutti gli operatori che operano e investono sul turismo, affinché già nell’immediato si generino certezze e stabilità dei collegamenti, oltre a nuove sinergie e opportunità, collegate a tutto quello che concerne l’offerta turistica di Pescara e dell’Abruzzo”.

“Così com’è accaduto nel caso Ryanair, in cui dal ventilato smantellamento siamo passati ad un potenziamento che prevede nuove rotte e opportunità inedite per Pescara e per l’Abruzzo – aggiungono i presidenti delle Commissioni Consiliari Infrastrutture e Turismo Francesco Pagnanelli ed Emilio Longhi – siamo certi che anche gli allarmismi sui collegamenti navali e sulla Snav genereranno solo buone nuove per la città e la Regione. E’ una certezza che nasce dalla consapevolezza che si sta remando tutti da una stessa parte per arrivare ad un doppio e importante risultato per Pescara e per l’Abruzzo: un porto atteso e finalmente degno di questo nome e il consolidamento di collegamenti che appartengono alla storia della nostra città e che consentono di far crescere la nostra economia”.