Forestale, controlli sulle attività di autodemolizione nell’aquilano


Corpo Forestale dello Stato

Controlli su autodemolizioni, contestate dalla Forestale diverse violazioni ai titolari di due attività.

A seguito di  attività di controllo in materia ambientale da parte della Forestale di Sulmona  e in particolare degli autodemolitori della Valle Peligna,  sono stati deferiti all’autorità giudiziaria per le violazioni in materia ambientale alla ditta di Santa Brigida nel Comune di Pratola Peligna,  che ha occupato il terreno comunale attraversato dalla condotta idrica di pubblica utilità. Altra violazione contestata, ad una ditta sita nella zona industriale del Comune di Raiano. Le violazioni penali contestate vanno dal deposito incontrollato di rifiuti speciali pericoli e non pericolosi in aree non autorizzate, all’inosservanza delle prescrizioni contenute nelle autorizzazioni regionali.

È stato effettuato il sequestro di un’area di proprietà della ditta metalli ferrosi Recchia di circa  2000 mq in comune di Raiano, dove erano state depositati in maniera incontrollata  diversi autoveicoli ed  altre tipologie di rifiuti ferrosi. Sono stati elevati Processi verbali per l’errata compilazione dei Registri di Carico e Scarico rifiuti. Al fine di stabilire il livello di inquinamento del terreno sottostante, sono stati eseguiti da parte del personale dell’Arta Abruzzo, prelievi di campioni di terreno che saranno sottoposti alle analisi del caso.