Pescara calcio a 5 vince il derby contro l’Acqua&Sapone


pescara-calcio-a-5

Futsal champagne per un Pescara che travolge con un primo tempo da favola un’avversaria dimostratasi fragile e senza idee.

Eppure dopo neanche due minuti di gioco erano stati proprio i nerazzurri a passare in vantaggio con l’ex di giornata Jonas. I delfini colpiti a freddo stentano a rimettersi in carreggiata anche perché penalizzati da un arbitraggio esageratamente fiscale. L’inerzia della gara, però, si sposta progressivamente dalla parte dei pescaresi, i quali si mostrano determinatissimi e con una grande carica agonistica. Il ritmo della partita si alza vertiginosamente e sale sulla scena nelle vesti di protagonista assoluto Mati Rosa, all’esordio tra le mura del PalaRigopiano. L’ex Montesilvano in soli 5’ rovescia con un uno-due il risultato pescato a meraviglia dal rientrante Mauro Canal. Tra la prima e la seconda rete di Rosa, l’Acqua&Sapone avrebbe la possibilità di tornare in vantaggio con un tiro libero, scaturito da un discutibilissimo sesto fallo fischiato a Caputo. De Oliveira calcia di potenza, Capuozzo respinge da par suo.

Il Pescara prende il largo, Ghiotti, il migliore in campo, ruba palla e serve il Cholito Salas che evita Mammarella in uscita e realizza da posizione defilata. I nerazzurri sovrastati sul piano della velocità incassano prima del riposo la quarta rete, subendo l’ennesima transizione, questa volta finalizzata da Caputo su assist del mundialista Cuzzolino. Il primo tempo si chiude qui, nel tripudio dei tifosi biancazzurri e con gli ospiti che rientrano negli spogliatoi a testa bassa. In avvio di ripresa l’Acqua&Sapone prova a rimettere in carreggiata la gara, ma quello che offre è un futsal lento e lezioso. Il Pescara va in controllo senza subire più di tanto, per Capuozzo solo lavoro di ordinaria amministrazione. Al 9’ Jonas incassa il secondo giallo di serata e viene espulso, Canal, servito da Cuzzolino, bagna il suo rientro con il gol del 5-1, che chiude definitivamente la partita. Fuentes tenta la mossa della disperazione, inserendo il portiere di movimento a -8’43” dalla sirena. Mossa velleitaria perché il Pescara dilaga con il ventunenne Mati Rosa che chiude il conto con un poker personale di reti. Finisce qui con i delfini, che pur privi di Waltinho, Duarte, Leggiero e Nicolodi, danno un segnale preciso quanto sonoro. Chi vorrà alzare trofei in questa stagione dovrà vedersela con i delfini.

PESCARA vs ACQUA&SAPONE (4-1) 7-1

Pescara: Capuozz, Caputo, Ghiotti, Canal, Borruto, Pietrangelo, Azzoni, Cuzzolino, Tenderini, Salas, De Luca, Rosa. All. Colini.

Acqua&Sapone: Mammarella, Murilo, Jonas, Jamur, De Oliveira, Casassa, Ruiz, Romano, Zanella, Rocchigiani, Brandi, Braga. All. Fuentes.

Marcatori Primo Tempo: Jonas al 2’ – Rosa al 7’ e al 12’ – Salas al 14’ – Caputo al 18’. Secondo Tempo: Canal al 9’ – Rosa al 13’ e al 14’.

Ammoniti: Canal – Borruto – Salas – Jamur – De Oliveira – Jonas – Zanella.

Espulso: Jonas.

 

Pubblicato sotto: Sport