Zampano: “Bisogna affrontare l’Empoli come se fosse la Juve”


francesco-zampano

Ripresa degli allenamenti ieri pomeriggio per il Pescara, che si prepara al prossimo impegno di campionato Pescara – Empoli, in programma domenica alle 12.30 allo stadio Adriatico Cornacchia.

Gyomber, Bahebeck, Verre, Aquilani e Brugman hanno svolto lavoro differenziato; Simone Pepe è rimasto fermo per un affaticamento muscolare al polpaccio destro; infortunio muscolare per Andrea Coda che ha subito una lesione al bicipite femorale: dovrà stare fermo per 10 giorni.

Ad analizzare il momento delicato della squadra è il terzino Francesco Zampano, uno dei migliori in campo nelle ultime gare: “Contro il Milan abbiamo disputato una grande partita avevamo preparato bene la partita. È arrivata una sconfitta che dobbiamo subito archiviarla e pensare al prossimo impegno. Al primo errore che commettiamo ci puniscono a parte la partita contro l’Atalanta abbiamo sempre fatto bene.”

Durante la conferenza stampa, Zampano parla del prossimo impegno e del suo impiego: “Mi metto sempre a disposizione del mister e accetto con serenità le sue decisioni. Oddo ci stimola sempre e ci aiuta molto sotto l’aspetto mentale. Giocare nel ruolo di terzino mi piace perché è il mio ruolo, ma pur di giocare mi adeguo alle decisioni del mister. Domenica contro l’Empoli sarà una partita importante e solo giocando bene arriverà un risultato. Finora siamo quartultimi e quindi ci sta andando ancora bene. La serie A è difficilissima, lo sapevamo e si sta dimostrando tale. Domenica dobbiamo affrontare l’Empoli come se fosse la Juventus”.

Nel corso della conferenza stampa, non manca di parlare di calciomercato: “Attualmente stiamo bene così con gli attaccanti che abbiamo, ci manca solo la concretezza davanti alla porta”.

 

 

 

 

 

Pubblicato sotto: Sport