L’Empoli fa poker al Pescara


Le-due-formazioni-allentrata-sul-campo

Pranzo amaro per il Pescara, l’Empoli fa poker. Nell’anticipo della dodicesima giornata il Pescara si fa travolgere in casa dalla squadra empolese dopo una prestazione sconcertante da parte dei biancazzurri.

Si svegliano gli attaccanti dell’Empoli, con una doppietta di Maccarone ed un gol di Pucciarelli e Saponara stendono la difesa pescarese decisamente in giornata negativa. Mister Oddo, nella sfida salvezza contro l’Empoli deve ancora rinunciare a diversi elementi: Brugman è squalificato, mentre Gyomber, Bahebeck e Coda sono infortunati; in compenso Oddo recupera Verre e Aquilani e ritrova Campagnaro che ha scontato un turno di squalifica.

Contro l’Empoli il Pescara adotta il solito schieramento, vale a dire il 4-3-2-1 con Bizzarri tra i pali, la linea difensiva è composta da Zampano e Crescenzi sono gli esterni mentre la linea centrale è composta da Fornasier e Campagnaro. Sulla linea mediana del campo c’è Aquilani con Memushaj e Verre esterni di centrocampo. Benalì e Caprari sono di supporto all’unica punta Manaj.

Nella squadra empolese non ci sono Laurini (infortunato) e Bellusci (squalificato). Anche l’Empoli opta per un 4-3-1-2 con Skorupski tra i pali, difesa a quattro composta da Pasqual e Veseli esterni, mentre i centrali sono Cosic e Costa.  La linea di centrocampo è composta da Diousse in mediana, Croce e Krunic sono gli esterni con Saponara di supporto al duo di attacco Maccarone – Pucciarelli.

La gara parte su buoni ritmi e al 12´ l´Empoli passa subito in vantaggio: Saponara serve per Pucciarelli che punta la difesa azzurra prima di servire Maccarone; il capitano dal limite segna con un preciso destro. La risposta del Pescara non si fa attendere: prima ci prova con Caprari da dentro l´area che colpisce la parte superiore della traversa; due minuti dopo prima Skorupski è bravo su Memushaj poi Pasqual salva sulla linea evitando il gol. Al 23´ ecco il raddoppio azzurro: Saponara dà a Maccarone che serve l´accorrente Pucciarelli che di destro supera Bizzarri. 2-0! Il Pescara ci prova, ma sono ancora gli azzurri a sfiorare il gol: Croce ruba palla e serve Maccarone, il capitano mette dentro per Pucciarelli che però colpisce male. Gli abruzzesi tornano a farsi vedere sul finale di tempo, quando dopo un’azione convulsa ci prova Manaj da distanza ravvicinata ma Skorupski d´istinto mette in corner.  Sul finire del primo tempo l’Empoli realizza il 3-0: Saponara porta palla, serve Maccarone che e con un preciso supera Bizzarri. Il primo tempo termina con l’Empoli in vantaggio 0 -3.

La ripresa si apre con una novità nel Pescara, entra Biraghi che rileva Aquilani. Gli abruzzesi ci provano, cercando il gol che riaprirebbe la gara. Ci prova prima Verre, ma Skorupski para in due tempi, poi Pepe, appena entrato per Benali, manda alto una punizione da buona posizione. Cambia anche Martusciello, che inserisce Gilardino per Maccarone. Il ritmo della partita si abbassa, con l´Empoli che bada a controllare la partita e in contropiede cerca il poker. Azzurri vicini al gol al 79’ quando su una nuova ripartenza Pucciarelli chiama alla respinta Bizzarri, arriva Gilardino che di tacco dà a Krunic che però mette fuori. Nel finale dentro anche Marilungo e Pereira, con il brasiliano, classe ´98, che fa il suo esordio in A. La partita volge al termine ma all’ 89’ arriva il quarto gol, con Saponara che riceve dentro l´area di rigore da Veseli e col destro supera Bizzarri. Nel recupero Pescara due volte vicino al gol: prima Pepe controlla di petto e calcia da fuori area ma trova un super Skorupski; sul corner seguente ancora Pepe colpisce la traversa. Finisce così, con l’Empoli che si impone per 0-4

91’ commenti finali

Al termine della partita il primo a giungere in sala stampa è il tecnico del Pescara, Massimo Oddo, che ha commentato così la sonora sconfitta rimediata dalla sua squadra: “Continuerò a lottare con la mia squadra. Oggi abbiamo disputato una pessima partita. Chiedo scusa a tutti i tifosi perché questi sono brutti momenti. Prendiamoci i fischi, perché sono tutti meritati ora bisogna mettere la testa sotto e ripartire.  In questo momento quello che risalta è la fragilità di questa squadra. Ed è l’allenatore che deve trovare un modo. In questi momenti non dobbiamo cercare il capro espiatorio, è andato tutto male. Ci sono stati errori individuali, di squadra e miei, visto che io sono alla guida di questa squadra. Oggi qualsiasi appunto mi fate è giusto. L’unica cosa che mi fa davvero arrabbiare è che dobbiamo mettere in campo più cattiveria in tutte le zone del campo. Noi abbiamo perso 4-0 e un solo nostro giocatore è stato ammonito ed è l’esempio più lampante. Questo deve venire dal cuore e io faccio fatica a mettere mano a questa caratteristica. Oggi questa squadra non può salvarsi”.

Soddisfatto per la prestazione dei suoi è il tecnico dell’Empoli, Martusciello che analizza con poche parole la partita dei suoi ragazzi: “Giornata molto positiva, che fa crescere l’autostima. La stranezza era prima, quando non si segnava. È la conferma dei nostri progressi.”

PESCARA (4-3-2-1) Bizzarri, Zampano, Campagnaro, Fornasier, Crescenzi, Memushaj, Aquilani, (dal 46’st Biraghi) Verre, Benalì, (dal 56’st Pepe) Caprari, Manaj. (dal 71’st Pettinari) A disp: Fiorillo, Biraghi, Bruno, Cristante, Zuparic, Pepe, Vitturini, Pettinari, Muric. All. Oddo

EMPOLI (4-3-2-1) Skorupski, Veselli, Cosic, Costa, Pasqual, Krunic, (dall’86’st Pereira) Diousse, Croce, Saponara, Maccarone, Pucciarelli. (dall’80’st Marilungo) A disp: Pugliesi, Pelagotti, Zambelli, Dimarco, Mchedlidze, Gilardino, Barba, Pereira, Buchel, Tello, Marilungo. All. Martuscello.

Arbitro: Orsato (Schio)

Assistenti: De Pinto – Tolfo

Addizionali: Pairetto – Illuzzi

Reti: 12’ pt Maccarone, 23’pt Pucciarelli, 44’pt Maccarone, 89’ st Saponara

Ammoniti: Krunic (E), Caprari (P), Fornasier (P)

Angoli: 6 Pescara, 1 Empoli

Recupero: 1’pt, 2’st

 

 

 

Pubblicato sotto: Sport