Movimento Celestianiano dell’Aquila, si lavora per l’accoglienza dei 150 migranti giunti al centro


un momento della conferenza stampa

Il Movimento Celestiniano da oltre sette anni è accreditato presso la prefettura dell’Aquila come Centro di prima accoglienza per gli immigrati.

In questo senso le strutture sono organizzate per dare assistenza ai migranti che arrivano in città dopo essere sbarcati sulle coste italiane e aver trascorso qualche giorno presso le strutture Cara (Centri di accoglienza per richiedenti asilo). In totale i migranti assistiti dal Centro Celestiniano sono 150: 100 uomini, 40 donne e 10 bambini. Di questi sono presenti presso le nostre strutture: 7 nuclei familiari, 3 donne in attesa e 2 neo mamme. All’arrivo queste persone vengono assistite fornendo loro i generi di prima necessità e assistenza sanitaria di base.

“Per quanto riguarda il sostegno a questa attività – ha spiegato Pierino Giorgi coordinatore del Movimento nel corso di una conferenza stampa –  che il Movimento riceve dal Governo attraverso le Prefetture locali, si precisa che il contributo giornaliero previsto per ciascun migrante di 32 euro, non viene erogato direttamente all’assistito ma passa attraverso l’associazione per fornire loro: vitto, alloggio, vestiario e igiene personale, assistenza sanitaria durante tutto il periodo di permanenza, orientamento sociale e legale, mediazione linguistica e culturale, inserimento scolastico e attività ludico-ricreative per i minori, orientamento al mondo del lavoro, orientamento alla formazione professionale, sostegno all’inserimento abitativo, sostegno socio-psico-sanitario, supporto nelle pratiche di rimpatrio assistito, gestione dello sportello e della banca dati, integrazione nelle comunità d’appartenenza qualora presenti sul territorio, coordinamento interistituzionale già avviato con enti locali, forze dell’ordine, amministrazioni, attività di integrazione ludico – sportiva – sociale. Al migrante resta per le personali esigenze quotidiane la somma di euro 2,50, il cosiddetto pocket money”. A poche settimane dell’uscita del Rapporto Caritas 2016 sulla povertà e l’esclusione sociale, la  Fraterna Tau Onlus, l’associazione di volontariato costituita all’interno del Movimento Celestiniano, conferma l’andamento nazionale sulla situazione della povertà, attraverso questi dati sull’assistenza:

Nuclei familiari assistiti: 253 di cui 101 italiani e 152 stranieri

Distribuzione pasti giornalieri asporto: 30

Forniture pasti caldi giornalieri: 200 (locali e migranti)

Persone senza fissa dimora assistite con servizio giornaliero di doccia e ristoro: 10

Kg cibo mensile provenienti dal Banco Alimentare redistribuiti agli assistiti: 500 circa

Erogazioni liberali all’anno a favore di indigenti per acquisto di medicinali, prodotti per neonati, pagamenti utenze inadempiute € 30.000,00 circa

Un lavoro enorme ed indispensabile quello della Fraterna Tau che si basa sull’aiuto volontario di tante splendide persone e sulle ùdonazioni di tanti. Ma il Movimento Celestiniano con i suoi tantissimi volontari sta intervenendo nel sostegno ai bisogni delle persone anche con altre iniziative.  Da poche settimane, infatti, è stato riattivato lo Sportello di Consulenza Legale Gratuita, che mette a disposizione consulenze in materia: civile, penale, penitenziario, recupero crediti e ristrutturazione del debito, cartelle esattoriali, separazioni, affido minori, coppie di fatto, violenza domestica, servizi socio-assistenziali. Lo sportello con mail: legale@movimentocelestiniano.it è aperto il venerdì dalle 14 alle 17 presso la sede del Movimento Celestiniano in via Raffaele Paolucci all’Aquila.

E sempre per quanto riguarda le attività sociali è attivo anche il Segretariato Sociale con lo Sportello Rete di Prossimità. Si tratta di un progetto attivato dal Comune dell’Aquila con le associazioni di volontariato che operano sul territorio riguardante l’impoverimento e l’assistenza alle famiglie con minori in situazioni gravi disagio. Con questo servizio che ha come presupposto la vicinanza alle situazioni di povertà ed esclusione sociale, si riesce a garantire attenzione ai bisogni dei cittadini in situazioni di difficoltà. Accanto a questa attività assistenziale, il Movimento Celestiniano è impegnato nel campo della promozione culturale, organizzando per gli associati attività ricreative presso la propria sede, viaggi, e laboratori dedicati ai piccoli.

Per entrare nel mondo del Movimento Celestiniano visita il sito www.movimentocelestiniano.it  e la omonima pagina fb.