Archi, seconda edizione di “Un salto nel Medioevo”


Un Salto nel Medioevo

Si terrà domenica 24 settembre ad Archi (Ch) la seconda edizione di “Un salto nel Medioevo”, iniziativa che rientra nell’ambito della Giornata Nazionale dei Borghi Autentici d’Italia, organizzata dall’Associazione Nazionale BAI.

Diciotto i comuni abruzzesi aderenti all’evento tra i quali il borgo di Archi, incantevole paese dell’entroterra abruzzese che per l’occasione allestirà un’ambientazione tipicamente medievale con rievocazioni storiche, campo di tiro con l’arco, accampamenti, combattimenti, sbandieratori, gogna, corteo storico, spettacoli itineranti, teatro dei burattini e visite guidate gratuite al borgo.

La manifestazione, organizzata dalla Protezione Civile di Archi, in collaborazione con l’associazione “Le Mazzemarielle”, il Complesso Bandistico Città di Archi e il patrocinio del Comune di Archi, si svolgerà dalle ore 11.00 alle 20.00. Si partirà alle 11.00 con l’apertura del villaggio e l’ingresso guidato al borgo, per poi proseguire con gli spettacoli fissi e itineranti, tra i quali lo spettacolo di bandiere a cura di degli “Sbandieratori e Musici di Lanciano” e il tiro con l’arco curato dagli “Armigeri e Balestrieri della Città di Bucchianico”, che andranno avanti per tutta la giornata. A condire il programma ci sarà, alle 16.00, l’affascinante corteo medievale con dame  e cavalieri in costume che sfileranno per le vie principali del paese.

Per chi vorrà degustare i piatti tipici del territorio alle 13.30 è previsto un pranzo medievale  al costo di 10,00 €. Il delizioso menu medievale sarà composto da  pasta et ciceri (pasta e ceci), sorbitio phaselorum (zuppa di fagioli), porcus troianus (porchetta), pulvinus (cif e ciaf), lactuca (insalata), nebule (pizzelle), aqua et vinum (acqua e vino).

E per i più piccini l’appuntamento è alle 15.00 in largo Cieri con lo spettacolo dei burattini curato da Fabio Di Cocco della “Compagnia del Santo Macinello” di Guardiagrele.

Particolare attenzione, anche quest’anno, sarà concessa al racconto della storia di Archi, borgo autentico d’Italia, con due visite guidate gratuite attraverso un percorso lungo i vicoli del centro storico che partirà dai resti del castello medievale e toccherà tutti i tesori del paese: la fontana monumentale che si affaccia sulla vallata del Sangro, la Chiesa e la cripta di Santa Maria dell’Olmo, i palazzi gentilizi e tanto altro ancora.

L’ingresso all’evento è gratuito.

“La giornata nazionale Borghi Autentici d’Italia di quest’anno – scrive l’associazione BAI in una nota – ha come tema l’autenticità. I singoli comuni proporranno ai cittadini e ai visitatori numerose iniziative per scoprire e apprezzare le autenticità presenti nei borghi. L’obiettivo dell’associazione è proprio quello di riscoprire i piccoli paesi italiani quali luoghi da vivere, sostenere e preservare”.