Tanti turisti ad Archi per “Un salto nel Medioevo”


Corteo storico

“Uno dei punti forti di Archi è il centro storico e ciò significa che in un modo o nell’altro va valorizzato. Il nostro è un paese carico di storia e con queste rievocazioni cerchiamo di farla conoscere. I centri storici sono una risorsa e non un peso”, con queste parole il sindaco Mario Troilo ha commentato la giornata intitolata “Un salto nel Medioevo” che ha visto la partecipazione di numerosi turisti alla scoperta del piccolo borgo autentico provenienti anche da fuori regione.

La seconda edizione della rievocazione storica, che rientra nella giornata nazionale dei Borghi Autentici d’Italia, è stata organizzata dalla Protezione Civile di Archi, in collaborazione con l’associazione “Le Mazzemarielle”, il Complesso Bandistico Città di Archi e il patrocinio del Comune di Archi. “Nonostante il clima poco favorevole – spiegano gli organizzatori – rispetto all’anno scorso c’è stato un notevole incremento di pubblico. Questo significa che Archi si presta bene a questo tipo di evento e che  possiamo continuare a crederci”.

Tante le iniziative che si sono svolte durante la giornata: spettacoli fissi e itineranti, tra i quali lo spettacolo di bandiere a cura di degli “Sbandieratori e Musici di Lanciano” e il tiro con l’arco curato dagli “Armigeri e Balestrieri della Città di Bucchianico”, l’affascinante corteo medievale con dame  e cavalieri in costume, il pranzo medievale, lo spettacolo dei burattini e visite guidate alla scoperta dell’antico borgo medievale.

“Un ringraziamento particolare – aggiunge il sindaco Troilo – va a tutti gli organizzatori e a chi ha contribuito a realizzare la manifestazione. Siamo tutti soddisfatti per la perfetta riuscita dell’evento”.