Jazz classico ad Alanno con Bepi D’Amato


bepi d'amato jazz

Jazz, ma non solo. Ci si può occupare di solidarietà anche facendo musica e domenica 18 luglio ad Alanno, nella Mega Piazza Belvedere alle ore 20,30 con 500 posti a sedere, si esibirà Bepi D’Amato, alannese doc, affermato musicista, giramondo, tra i più famosi clarinettisti di jazz, con lo spettacolo “Colori di Jazz”, accompagnato da Luca Velotti (sax soprano e clarinetto), Michele Pavese (trombone), Italo D’Amato (sax baritono), Giorgio Cuscito (pianoforte), Giuseppe Talone (contrabbasso) e Carlo Battisti alla batteria.

La manifestazione diventa così una occasione di “ripartenza” dopo l’emergenza dovuta alla pandemia da covid, ma anche la riproposta che hanno voluto lanciare l’Avis, l’Aido, Vittoria, la città dei ragazzi insieme al Comitato Feste e le altre associazioni di volontariato, interpreti di un messaggio di solidarietà particolarmente necessario in un periodo difficile per tutti.

Bepi D’Amato è tra i pochi musicisti italiani ad essersi esibito da solista, nella sala grande della Carnegie Hall di New York, senza però rinunciare alla sua attività di professore di musica nelle nostre scuole.

Riparte così, da Alanno, dove lo ricordano bambino nella scuola materna delle suore francescane, con questo nuovo tour, Colori di Jazz, dopo lo sosta forzata dell’ultimo anno.

L’organizzazione è stata curata da Domenico D’Ostilio, in collaborazione con l’assessore Angelica Breda e con il patrocinio del Comune di Alanno.

Per far fronte alle tantissime richieste ad ingresso libero, il sindaco Oscar Pezzi è stato impegnato in questi giorni a ritoccare gli ultimi dettagli, per aumentare in sicurezza gli iniziali 200 posti previsti, con gli attuali 500, rispettando scrupolosamente le norme anticovid.

“Abbiamo già esaurito quasi tutti i posti a disposizione-ha dichiarato il sindaco – Con questa ampia partecipazione vogliamo lanciare da Alanno un segnale che ci permetta di poter ripartire e lo facciamo volentieri, orgogliosi del nostro Bepi D’Amato”.

Alla manifestazione hanno dato la loro adesione i sindaci dell’intero comprensorio, oltre naturalmente a quello di Montesilvano dove risiede l’artista e a quello di Spoltore, sede di un istituto comprensivo a indirizzo musicale.