Masterclass con il Baritono Lucio Gallo al Conservatorio di Musica ‘G.Braga’ di Teramo


Lucio Gallo

Sarà il Baritono internazionale Lucio Gallo il protagonista, del primo Masterclass di Canto del 2022 promosso dal Conservatorio Statale di Musica ‘G. Braga’ di Teramo e che si svolgerà a partire da domani, sabato 8 gennaio, e poi domenica 9 e lunedì 10 gennaio nell’Auditorium della nuova sede, in corso San Giorgio, a Teramo. L’evento, che inaugura il ritorno in classe degli studenti al termine delle vacanze natalizie, si svolgerà in presenza e verterà sui temi di Opera, Lied e Oratorio.

“Anche la nuova ondata di Covid-19 non ferma le attività del Conservatorio, né quelle legate strettamente alla docenza, ma neanche le iniziative straordinarie, come i Masterclass – ha sottolineato il Direttore del Conservatorio ‘Braga’ Tatjana Vratonjic –. Nel nuovo Anno accademico garantiremo ai nostri studenti tutte le esperienze didattiche molteplici e anche di livello internazionale che abbiamo sempre assicurato, lo faremo in presenza e in assoluta sicurezza, dando ai nostri ragazzi l’opportunità di confrontarsi con grandi nomi della musica. Quest’anno abbiamo deciso di inaugurare l’Anno Accademico con un appuntamento di assoluto rilievo, dando agli studenti l’opportunità di incontrare un maestro del bel canto, che offrirà un’esperienza professionale, formativa e didattica straordinaria”.

Il Masterclass di Canto con il Maestro Lucio Gallo si svolgerà nei giorni dell’8, 9 e 10 gennaio, dalla mattina al pomeriggio, nell’Auditorium del Conservatorio e ad accompagnare al pianoforte l’artista sarà il Maestro Erika Jade Grelli.

Il Maestro Lucio Gallo è nato a Taranto e si è formato alla scuola di Elio Battaglia, sotto la cui guida si è diplomato al Conservatorio ‘Giuseppe Verdi’ di Torino con il massimo dei voti e lode. Vincitore di numerosi concorsi, nazionali e internazionali (Conegliano Veneto, Francisco Vinas, Premio ‘Mira Fattori’), ha al suo attivo un prestigioso cammino artistico che lo vede regolarmente ospite delle più importanti sale da concerto e teatri del mondo, fra i quali, Metropolitan di New York, San Francisco Opera, Lyric Opera of Chicago, Covent Garden di Londra, Staatsoper, Musikverein e Konzerthaus di Vienna, Staatsoper, Philarmonie e Deutsche Oper di Berlino, Festival di Salisburgo, Opernhaus di Zurigo, Bayerische Staatsoper di Monaco, Monnaie di Bruxelles, New National Theatre di Tokyo, Teatro Bolshoi di Mosca, Teatro alla Scala, Teatro Regio di Torino, Teatro dell’Opera e Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma, Maggio Musicale Fiorentino, Teatro Comunale di Bologna. In ruoli quali Figaro (Mozart e Rossini) Guglielmo (Così fan tutte), Leporello e Don Giovanni, Dandini, Malatesta, Belcore,Dulcamara, Lord Enrico, Marcello, Jack Rance, Scarpia, Michele, Schicchi, Gerard, Valentino, Germont, Ford, Amonasro, Marchese di Posa, Jago, Macbeth, Rigoletto, Simone, Telramund (Lohengrin), Der Fliegende Holländer, Golaud (Pelleas et Melisande), Onegin e Wozzeck. Ha collaborato con imporanti direttori d’orchestra quali Claudio Abbado, Daniel Barenboim, Riccardo Chailly,Miung Whun-Chung, Colin Davis, John Eliot Gardiner, Gianandrea Gavazzeni, Daniele Gatti, Bernard Haitink, Nikolaus Harnoncourt, Zubin Mehta, Riccardo Muti, Seiji Ozawa, Antonio Pappano, Wolfgang Sawallisch, Jeffrey Tate. I suoi ultimi impegni includono due importanti debutti sul palcoscenico della ROH Covent Garden di Londra, in una nuova produzione del trittico di Puccini, rispettivamente il ruolo del titolo in Gianni Schicchi e il ruolo di Michele nel Tabarro. Ha interpretato inoltre Tosca all’Opernhaus di Zurigo, Otello alla Fenice di Venezia, Il tabarro con la Sveriges Radio Symphony Orchestra diretta da Daniel Harding, Amica all’Opéra de Montecarlo, Nabucco (debutto nel ruolo del titolo) al New National Theatre di Tokyo, ed ha debuttato il ruolo di Renato in Un ballo in maschera al Chorégies d’Orange. Ha inaugurato la stagione 2013/14 interpretando il ruolo di Ford in Falstaff al Royal Danish Theatre di Copenhagen, in seguito è ritornato a Copenhagen per interpretare Otello (Jago) ed è tornato al Teatro Comunale di Bologna con Parsifal (Klingsor) e Nabucco al Gran Teatro di Ginevra. Ha interpretato inoltre Don Giovanni (ruolo del titolo) a Erl e Andrea Chénier all’Opernhaus di Zurigo. Fra i suoi prossimi impegni annovera Cavalleria all’Opera di Firenze, Falstaff nel ruolo del protagonista a Stoccolma, Fedora al Carlo Felice di Genova, Simone Boccanegra a Frankfurt, L’Elisir d’amore a Zurigo,La Wally all’Opéra de Montecarlo, ed Il trittico al Covent Garden di Londra. Affianca alla carriera operistica, un’intensa attività liederistica ed oratoriale. Ha insegnato tecnica vocale all’Accademia Musicale Pescarese e insegna ai corsi di perfezionamento della Scuola Superiore ‘Hugo Wolf’ diretta dal Maestro Elio Battaglia. Ha portato sul palcoscenico Hommage a Frank Sinatra con il Claudio Chiara Jazz Quintet.