Collecorvino. Assessore Zaffiri sul finanziamento per l’installazione di 30 telecamere


collecorvino

“Un presidio di sicurezza a tutela dei cittadini, in supporto alle Forze dell’Ordine, che ci permetterà di vigilare, sorvegliare e controllare in modo capillare i sei punti di ingresso sul territorio di Collecorvino. Sono le 30 telecamere che andremo a installare nell’ambito del progetto per la videosorveglianza presentato dalla nostra città e che, classificandosi al 32esimo posto su 2.038 Comuni partecipanti, ha conquistato una fetta dei fondi stanziati dal Ministero dell’Interno, un progetto che parte da lontano, almeno un anno fa, e che oggi è giunto alle battute finali”. Lo ha detto il vicesindaco con delega ai Lavori pubblici Antonio Zaffiri, ufficializzando il provvedimento.

“Dopo l’istituzione del settore dei vigili urbani e con l’arrivo del nuovo comandante – ha spiegato il sindaco di Collecorvino Paolo D’Amico -, la nostra amministrazione aggiunge un altro tassello fondamentale per garantire sicurezza nella nostra Collecorvino. Con l’ottenimento del finanziamento, saranno installati sul nostro territorio delle telecamere di videosorveglianza, circa 30 impianti, in tutti i punti strategici, quali le vie di ingresso e di uscita del nostro Comune e negli incroci principali. Di particolare rilevanza sarà il contributo dato da questi dispositivi: le telecamere infatti saranno dotate di un controllo automatico capace di verificare le targhe dei veicoli in entrata ed in uscita del nostro territorio e allo stesso tempo anche la loro regolarità in termini di assicurazione e revisione. Dunque, oltre ad offrire un servizio di sicurezza per i cittadini, si potrà controllare anche la regolarità dei mezzi circolanti nel nostro Paese. Per noi amministratori questo è un traguardo importante perché tra i punti del nostro programma elettorale vi erano proprio l’istituzione del Comando dei vigili urbani e di un sistema di videosorveglianza, entrambi intenti prioritari per garantire sicurezza e tranquillità ai cittadini corvinesi”. “Oggi abbiamo concluso un percorso che parte da lontano – ha detto il vicesindaco con delega ai Lavori pubblici Zaffiri -, un progetto studiato e curato nei minimi dettagli per un importo complessivo pari a 70mila euro, che ci ha consentito di cogliere questa importante opportunità. Su 2038 comuni che hanno inoltrato le proprie candidature il progetto del comune di Collecorvino è risultato 32esimo, primo comune della provincia di Pescara, e sicuramente sarà uno strumento utile e di supporto anche per le Forze dell’Ordine”.