Compie 30 anni la Diabetologia della ASL Pescara


diabete

Il 2 gennaio 1993 iniziava ufficialmente la sua attività la diabetologia della ASL di Pescara. Il Prof. Fabio Capani, professore ordinario della Università d’Annunzio, che aveva raggiunto la ASL di Pescara grazie alla convenzione ASL-Università come Direttore Medico della Divisione di Ematologia, insieme alla Dr.ssa Giuliana La Penna, Dirigente Medico della ASL, ai Dr. Agostino Moreno D’Emilio ed Antonio La Torre, specializzandi di medicina interna, alle infermiere Lia Cucco, Antonina Legnini ed Anna Maria Pietrantoni ed alla assistente sociale Maria Luisa Di Berardino davano vita al primo “team” diabetologico della ASL di Pescara.

La struttura era collocata al piano terra della palazzina (all’epoca non ancora ristrutturata) che ospita oggi la Direzione Generale Aziendale, per essere poi trasferita in via provvisoria, causa l’ulteriore ammaloramento dei locali che la ospitavano, all’ottavo piano dell’allora inaugurando ospedale monoblocco, per approdare poi, in una sistemazione più adatta ad una struttura ambulatoriale, al piano terra del monoblocco stesso.

Agli inizi degli anni 2000, nell’ambito di una riorganizzazione degli spazi aziendali, la struttura veniva trasferita al piano terra e primo piano dell’edificio situato in via Paolini 51 (Palazzo Rosso) per approdare poi un anno fa negli spazi adeguati ed appena ristrutturati del IV e V piano dell’edificio in Via Rieti 47, ex sede del Distretto Sanitario di Pescara Sud.

Negli anni la struttura si è arricchita di competenze ed ha esteso la sua attività a tutte le patologie di interesse endocrinologico e metabolico, diventando nel 2012 una Unità Operativa Complessa Territoriale il cui Direttore Medico è attualmente, sempre in virtù della convenzione ASL-Università, il Prof.Agostino Consoli.

L’organico è nel tempo cresciuto, proporzionalmente alle attività prestate, ed è oggi costituito da 7 medici con contratto a tempo indeterminato (4 di essi docenti della Università d’Annunzio in convenzione) e 2 medici con contratto a tempo determinato.

Completano l’organico 6 infermieri, 2 dietiste, una ortottista e, da qualche settimana, uno psicologo.

Contribuiscono inoltre alle attività della struttura i medici in formazione della Scuola di Specializzazione in Endocrinologia della Università di Chieti.

Sono attivi oggi ambulatori dedicati al diabete di tipo 1 ed alla alte tecnologie (sensori di glucosio, micro-infusori di insulina, utilissimi per gestire questa patologia), al piede diabetico, al diabete in gravidanza, alle patologie endocrino-oncologiche, all’ago-aspirato tiroideo, alla obesità ed alle altre patologie metaboliche (dislipidemie, iperuricemia, etc) e presso la struttura vengono eseguiti esami strumentali di screening per le principali complicanze del diabete (retinografia, eco-doppler dei vasi sovra-aortici e dei vasi degli arti inferiori, elettrocardiogramma).

Il tutto con un alto tasso di informatizzazione, impiego di una cartella clinica elettronica in collegamento con i Medici di Medicina Generale e software che permettono la trasmissione dei dati in sicurezza e l’applicazione della telemedicina.