Presentato ad Atri il nuovo indirizzo professionale dell’IIS Zoli “Servizi Culturali e dello Spettacolo”, unico in Abruzzo


angeloni - ferretti Atri

Si chiama “Servizi Culturali e dello Spettacolo” il nuovo indirizzo professionale dell’IIS Zoli di Atri, unico in Abruzzo, attivo dall’anno scolastico 2024/25. Il nuovo percorso formativo è stato presentato il 20 gennaio 2024  nel Teatro Comunale dal Sindaco di Atri Piergiorgio Ferretti e dalla dirigente scolastica Paola Angeloni i quali hanno sottolineato come, soprattutto ora che la film commission in Abruzzo esiste, avere una scuola superiore dedicata a questo settore sia importante e lungimirante. In sala studenti dell’ultimo anno delle Scuole Secondarie di Primo Grado, alle prese in queste settimane, con la scelta dell’indirizzo di studi con cui proseguire. Sono intervenuti anche professionisti del mondo culturale, molti dei quali atriani: il regista Maurizio Forcella, il macchinista del Teatro di Atri, Maurizio Cellinese e il fotografo Giuseppe Tracanna. Ad arricchire l’appuntamento, presentato dalla giornalista Evelina FrisaCristiano Di Felice fondatore dell’IFA Scuola di Cinema di Pescara e lo studente Riccardo Colleluori che la frequenta. Durante il pomeriggio c’è stata anche una esibizione musicale dell’orchestra della Scuola Secondaria di Primo Grado a indirizzo musicale dell’IC di Atri diretta dal professor Marco Felicioni. Presenti anche gli altri docenti di strumento: Algino Battistini, Chiara Leonzi eGianni Saccomandi.

         “Questo indirizzo va a colmare un vuoto nella nostra regione – dichiara il Sindaco Ferretti – percorsi formativi post diploma nel settore ci sono e sono molto apprezzati: il DAMS e Scienze della Comunicazione nell’Università degli Studi di Teramo, l’IFA Scuola di Cinema a Pescara, solo per citarne alcuni. Ora che l’Abruzzo Film Commission è una realtà ci sembrava maturo il tempo per attivare questo indirizzo per le scuole superiori e sono certo che ci saranno tanti ragazzi interessati a frequentarla. Ringrazio la dirigente Paola Angeloni e i docenti che hanno lavorato a organizzare l’appuntamento di ieri, in particolare la professoressa Daniela Brigidi, e tutti i professionisti intervenuti”.