Gesti solidali: “Aiutiamo chi aiuta” per “Living Nepal” di Sara Pavone


Living-Nepal-Sara-Pavone

Una donazione di “Aiutiamo chi Aiuta” a “Living Nepal”, la Ong fondata dalla pinetese Sara Pavone, sopravvissuta al terremoto in Nepal. La consegna è avvenuta alla sala Corneli di Villa Filiani, alla presenza del sindaco Robert Verrocchio, dei membri della giunta comunale, dei genitori della ragazza e di Edda Migliori, che per prima ha raccontato la disavventura della ragazza. “È un onore per noi avere una ragazza di Pineto che decide di aiutare in questa maniera popolazioni che oggi hanno davvero bisogno di tutto”, ha commentato il sindaco Verrocchio.

Nell’incontro, Sara ha parlato di quei terribili momenti del 25 aprile nei quali un tremendo terremoto di magnitudo 7.8 ha colpito il Nepal, mentre lei era tra le montagne dell’Himalaya, provocando più di diecimila morti e lasciando in ginocchio l’intero paese. Creata da Sara e dal suo compagno, la Ong avrà l’obiettivo di portare aiuti materiali in quello che già prima del terremoto era uno dei paesi più poveri del pianeta. “Ho fiducia che il territorio in cui sono nata possa rispondere in maniera sempre più positiva”, ha dichiarato Sara Pavone.

L’assegno per la Ong fa parte di “Aiutiamo chi Aiuta”, l’iniziativa della giunta comunale che prevede la donazione di un assegno di circa 700 euro a favore delle associazioni che aiutano chi ha più bisogno. “Poco meno che trentenne, Sara ha deciso di mettersi in gioco per dedicarsi a chi in questo momento ha bisogno di qualsiasi cosa – ha commentato il sindaco – Lei è certamente un esempio di cui la nostra città può andare fiera”.