Teramo Terme e la Haloterapia


Teramo-Terme

Le acque termali e le lo­ro potenza curativa, un binomio che in Abruzzo è molto co­nosciuto, rinomato e ri­cer­cato.

Tra le strutture che offrono un tale servizio, c’è il centro Tera­mo Terme “all’ in­terno ogni trattamento at­tinge ai suoi principi attivi e viene usato sapientemente per la cura dei più comuni disturbi del­la respirazione” si legge nel sito.

Soprattutto l’in­­ver­no porta con sè molti disturbi, in parte causati da una cattiva risposta dell’organismo alle basse temperature esterne. Molto spesso coprirsi non basta e ci ri­troviamo a ri­correre ad antibiotici e sciroppi per la tosse. Ogni anno il freddo ci espone ad una serie di disturbi con i quali talvolta impariamo a convivere in maniera tutt’altro che facile.

Basta vedere le statistiche dell’Or­ganiz­za­zione mondiale della sa­nità per capire la complessità e la portata del problema: 10 milioni di persone so­lo in Ita­lia colpite ogni an­no dall’influenza, 2 milioni di persone in Europa. I dati più allarmanti ri­guardano gli effetti se­con­dari. Non a ca­so non si tratta soltanto di combattere febbre e mal di ossa: i sintomi associati so­no: bronchite, tosse, in­fiam­mazioni a carico delle vie respiratorie, otite, rinite e probelmi respiratori. Questi disturbi costringono a letto moltissime persone gravando pesantemente sul­la spe­sa sanitaria.

Un uso smodato e protratto di antibiotici (presi purtroppo an­che sen­za il suggerimento del medico) non fanno altro che ag­gra­vare la situazione indebolendo ulteriormente la risposta del sistema immunitario. Si dovrebbero provare altre strade e indebolire il circolo vizioso degli antibiotici.

Proprio al fine di ridurre l’uso delle medicine, e cu­rar­si in modo più sano, Te­ramo Terme offre la terapia del sale: “La terapia con il sale o Haloterapia – si legge in una nota – si svolge all’interno di un’ampia sala dove si è ricreato il microclima di una vera miniera di sale, in modo da permettere l’inala­zione di cloruro di sodio. La persona che si sottopone al trattamento non dovrà fare altro che mettersi comoda su una delle sdraio, rilassarsi, ascoltare la musica e niente altro. La temperatura dell’aria oscilla tra 18 e i 24° C, l’umi­dità è costante attorno al 40-60% e sono del tutto assenti agenti contaminanti, per cui l’aria è to­talmente pulita e ricca di ioni negativi che pe­netrando negli alveoli polmonari sono in grado di di­minuire infiammazioni e batteri. Diversi gli studi clinici che dimostrano come l’ aria salina sia in grado di ridurre in­fiammazione, dilatare i passaggi delle vie aeree sbloccando bronchi e bronchioli ed eliminare e­ventuali allergeni. Studi clinici hanno in­oltre evidenziato altre proprietà mucolitiche, antibatteriche, antinfiammatorie e immunomodulanti. Tali be­nefici erano noti già nel Me­dioevo: i mo­naci erano soliti portare i malati all’interno di grotte di sale per far re­spi­rare loro il sale per un periodo dai 30 ai 45 minuti. Nel IXX secolo si scoprì che i minatori che la­voravano nel­le miniere di sa­le miracolosamente guarivano da disturbi polmonari e respiratori”.