L’Orchestra abruzzese torna a suonare


Orchestra abruzzese

Una rete ampia di relazioni sarà la base del progetto al quale Luisa Prayer, direttore artistico dell’Istituzione sin­fonica abruzzese sta lavorando al fine di porre l’orche­stra regionale abruzzese al servizio di obiettivi e progetti condivisi, tali che possano incidere sullo sviluppo culturale ed economico della regione.

Superata da pochi giorni la fase più acuta di una situazione critica – e comunque solo in prospettiva, visto che bisognerà ancora attendere qualche settimana per l’ef­fettiva erogazione dei fondi regionali e statali – la direzione artistica dell’Isa ha presentato il programma degli eventi e delle iniziative che la vedranno impegnata sia a L’Aquila, con la tradizionale stagione concertistica, che in regione, fino alla fine dell’anno.

Altra importante iniziativa di profilo regionale è la partnership dell’Isa con l’I­stituto nazionale tostiano per le celebrazioni del centenario 2016, che si aprirà ufficialmente il 2 dicembre con un concerto promosso dai due enti al Teatro Tosti di Ortona. Intanto è iniziata la 41° stagione concertistica dell’I­sa che sabato 14 vedrà il concerto del duo bandoneon e chitarra di Mario Stefano Pietrodarchi e Luca Lucini.

Poi il primo di una nuova serie di appuntamenti: il 28 novembre, con Liszt secondo Campanella, un “ragionamento a due voci” sulla Dan­te Sonata di Liszt, con Michele Campanella e il musicologo Daniele Spini.

Il 12 dicembre la stagione os­piterà una novità del Teatro Verdi di Pordenone, prodotto insieme al festival di letteratura Pordenonelegge: Pre­ludio – nuovi versi per una musica antica, in cui Piera degli Esposti leggerà Paso­lini e il pianista Alexander Gadjiev eseguirà muiche di Chopin e Bach-Busoni, particolarmente amate dal poeta friulano, di cui quest’anno ri­corrono i 40 anni dalla mor­te.

Per chiudere l’anno, il 30 di­cembre, il programma sin­fonico You are the top, con le bellissime canzoni di Cole Porter.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *