Lanciano, Nicola Fosco si candida


Lanciano

Con l’entrata in scena del­l’ex sindaco missino Ni­co­la Fosco (nella foto), en­tra nel vivo la campagna elettorale per le amministrative 2016. Men­tre il centrodestra, lacerato dalle divisioni interne, è an­cora indeciso sul candidato su cui puntare, la lista civica dell’ex sindaco Fosco, Alle­anza per Lanciano libera, è già pronta. Fosco si dichiara apertamente di “estremade­stra” e non nasconde una spic­cata simpatia per il mo­vimento di destra radicale Casapound.

Con la sua di­scesa in cam­po, nemmeno tanto in-at­tesa, arrivano a tre i candidati a sindaco ufficiali di queste amministrative. La prima a scendere in campo è stata il consigliere del gruppo Con Boz­za sindaco Tonia Pao­lucci, ex appartenente all’Udc, ma da tempo convinta “che i partiti non sono più rappresentativi del­­­la volontà delle persone e sono sempre più distanti dalla realtà quoti­dia­na”.

Tor­na in campo anche l’at­tuale sindaco Ma­rio Pu­pil­lo, designato candidato dal Pd a livello locale e re­gion­ale. Resta invece ancora in dubbio la candidatura “solitaria” del vice sindaco Pino Valente, an­ch’egli leader di un movimento civico, Pro­get­to Lan­ciano, e da tem­po critico nei confronti di alcune scelte portate a­vanti dal­la sua am­ministrazione. Il Pd gli ha lanciato un ultimatum di 15 giorni, già scaduto, per decidere. Ma le riserve non sono state ancora sciol­te.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *