Nonna Maria, a 84 anni volontaria dell’Ail


Ail

Ogni anno sferruzza per aiutare l’Ail Pescara-Teramo e, nonostante non sia più una “giovinetta” visto che ha 84 anni, riesce a realizzare allegri e coloratissimi cappelli, sciarpette e scarpette di lana per bambini, che vende devolvendo il ricavato a favore della onlus. La straordinaria e instancabile nonnina si chiama Maria Domenica Di Paolo ed è di San Martino sulla Marrucina (Chieti). Ha un cuore grande che, unito alla maestria nel lavoro a maglia, le consente di realizzare creazioni in lana per i più piccoli  che espone in occasione di mercatini rionali, avvalendosi dell’aiuto di una nipote. Nonna Maria allestisce il banchetto con gli indumenti e aggiunge un cartello in cui avvisa i clienti che l’incasso sarà donato all’Associazione italiana contro le leucemie, linfomi e mieloma. Le sue fantasiose creazioni, visto anche il costo contenuto (10 euro l’una), vengono apprezzate e acquistate in poche ore. Concluso il giro dei mercatini, Maria consegna quanto raccolto all’associazione.

Nonna Maria
Nonna Maria

Così ha fatto nei giorni scorsi recandosi alla Casa Ail di via Rigopiano, a Pescara, dove ha donato l’incasso, 450 euro, al presidente della sezione interprovinciale dell’Ail Pescara-Teramo, Domenico Cappuccilli. “Maria Domenica è una persona davvero straordinaria che ogni anno lavora instancabilmente per dare il suo prezioso contributo alla nostra associazione – ha affermato Cappuccilli – La ringrazio dal profondo del cuore per quanto fa per noi ed estendo il mio ringraziamento anche a coloro che, acquistando un dono per i bambini, ci hanno sostenuto”.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *