Pescara, arrestato rumeno per rapina in centro


Pattuglia dei carabinieri

Sono scattati gli arresti nella serata di ieri da parte dei carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile di Pescara nei confronti di un 21enne rumeno. L’accusa al giovane incensurato è di flagranza del reato di rapina impropria. Ecco la dinamica dei fatti: nel tardo pomeriggio, il giovane ha approcciato un paio di persone in pieno centro con il solito pretesto delle monetine e, approfittando di un momento di distrazione, ha sottratto loro un cellulare. E qui ha avuto inizio una rocambolesca fuga del ladro che, facendosi strada a spintoni tra i passanti, è riuscito a svincolarsi dai molteplici tentativi di alcuni ardimentosi di bloccarlo, finché la sua goffa corsa ha trovato fine imbattendosi in una pattuglia dell’Arma dei carabinieri, avvisata tempestivamente dalla vittima della rapina. Ora è detenuto nel carcere di San Donato, in attesa dell’udienza di convalida.