Rivoluzione parchimetri: gratuità per quelli non dotati di bancomat


Parchimetro

Come annunciato a dicembre 2015, è confermata dal Centro giuridico del cittadino la novità rivoluzionaria per i parchimetri di tutti i comuni:  entro il mese di luglio 2016, tutti i parchimetri delle città subiranno un’innovazione tecnologica, in quanto dovranno essere dotati di dispositivi bancomat per effettuare il pagamento. E qui interviene il presidente del Centro giuridico per il cittadino, Augusto Di Bastiano che reclama, per la provincia dell’Aquila,  la legittimazione per i cittadini a non pagare il parcheggio qualora i comuni non avessero provveduto all’adeguamento del dispositivo entro il termine stabilito, secondo quanto recita il patto di Stabilità legge 28 dicembre 2015, n. 208 al punto 901, che estende l’obbligo di accettare pagamenti elettronici anche ai micro-importi. In alcune città del nord, la nuova modalità di pagamento è già stata attivata.

Le nuove colonnine consentiranno dunque di pagare con bancomat o carta di credito. I nuovi parchimetri sono anche dotati di un piccolo impianto fotovoltaico, per ridurre i consumi elettrici, e di un avvisatore acustico nel caso non si ritiri la tessera Bancomat o carta di credito.

Se ne parlerà in modo più approfondito e dettagliato all’interno del programma di Orietta Spera, che andrà in onda oggi, venerdì 26 febbraio dalle 11 alle 12,30, su “Radio Monte Velino” (102,500 Mhz), in un inserto curato da Di Bastiano e diretto ai cittadini della provincia dell’Aquila.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *