Sel Pescara: giustizia e verità per Giulio Regeni


giulio regeni

È stato approvato con quindici voti favorevoli l’ordine del giorno del consiglio comunale di Pescara ‘Verità e Giustizia per Giulio Regeni’, presentato dai consiglieri Sel Pescara, Ivano Martelli e Daniela Santroni. L’iniziativa locale per chiedere di accelerare le azioni istituzionali volte a far luce sulla morte in Egitto del giovane ricercatore friulano si aggiunge alla mobilitazione nazionale di Sinistra Ecologia e Libertà indirizzata al parlamento e al governo italiano.

La delibera giungerà ai presidenti della Camera dei deputati e al Senato per accelerare le azioni istituzionali e fare pressione sul governo italiano e quello egiziano
“Non ci stancheremo mai di chiedere verità e giustizia per Giulio Regeni” ha commentato il Coordinatore Provinciale di Sel Pescara, Licheri. “Nessuno può morire così, tanto meno un ragazzo che come tanti altri della sua età andava dietro alle sue passioni. Per questo metteremo in campo tutte le iniziative necessarie a fare pressione sul Governo italiano e su quello egiziano”.

A fronte dell’ennesimo tentativo di depistaggio da parte degli inquirenti delle autorità egiziane, che attribuirebbe la morte di Regeni a un movente criminale o a una vendetta personale, la soluzione del caso è ancora più lontana e le reazioni di sdegno si moltiplicano. Dalle ultime indagini sui contatti e sul computer del giovane, infatti, sarebbe emersa la paura, espressa in una mail ad un amico, di essere stato schedato da apparati governativi.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *