Massimo Oddo contro l’Ascoli: “Voglio vincere”


Massimo Oddo

Tegola sul Pescara, alla vigilia del derby contro l’Ascoli la formazione adriatica dovrà fare a meno del suo capitano Ledian Memushaj, vittima di affaticamento muscolare dovrà saltare almeno due partite.

Dimenticare Cagliari, è questo l’imperativo emerso nel corso della conferenza stampa pre gara dal tecnico Massimo Oddo, che non vuole cali di concentrazione:

“Il capitano Memushaj dovrà stare fermo due gare, ha una piccola distrazione muscolare. Abbiamo tante soluzioni, Mandragora ad esempio.”

Nel reparto arretrato Coda sembra favorito su Fornasier, scontato il rientro tra i pali di Fiorillo – dice Oddo – “Sarà una gara completamente diversa rispetto a quella di Cagliari, ma abbiamo la possibilità di rifarci dopo l’immeritata sconfitta. L’approccio, il coraggio e la mentalità – dichiara Oddo – dovranno però essere i medesimi.

“Non è facile ripetere la stessa prestazione, l’Ascoli è una squadra che ha bisogno di punti e non credo verrà qui a giocare a viso aperto.  Non farò turnover, gioca chi sta bene. Abbiamo necessità di far punti e di vincere. Se vogliamo aspirare a qualcosa di importante dobbiamo vincere, ma non dobbiamo essere impazienti al contrario dobbiamo avere molta pazienza. Sarà una partita dura e difficile. “

In casa bianconera dopo la vittoria ottenuta contro il Como, si tenta di proseguire la scia di risultati positivi, mister Mangia dovrà rinunciare ai tre infortunati lungodegenti: Mengoni, Carpani e Altobelli.

Nel corso della conferenza stampa alla viglia della partita ha dichiarato: “Il Pescara è una gran bella squadra, lo sta dimostrando coi numeri e con le prestazioni, è una di quelle che gioca meglio per qualità tecnica dei giocatori, le cui caratteristiche consentono di giocare in un certo modo. Noi abbiamo le nostre caratteristiche e cerchiamo di mettere in campo quelle; dovremo fare attenzione agli offensivi avversari, non solo Lapadula, ce ne sono anche altri, ci vorrà da parte nostra massima attenzione. A livello di lavoro settimanale abbiamo preparato la sfida come le altre, ma da un punto di vista emotivo c’è stato qualcosa in più.

La partita di andata è diversa da quella di domani, intanto per interpreti che sono cambiati da una parte e dall’altra: il Pescara ha fatto scelte che non sentono loro di avere un centrocampo differente, ma ci sono anche tanti altri spunti diversi. Non è vero che l’Ascoli non ha nulla da perdere, da perdere ci sono i punti. La gara sarà complicata, ma non firmo per il pareggio, firmo per una buona prestazione della squadra. Andiamo a giocarci la partita contro la squadra che a detta di tutti sta facendo un ottimo campionato.

Non avrò a disposizione Altobelli e Mengoni, ai quali si aggiungono Carpani, che sabato scorso ha preso una botta e non ha recuperato e Doudou, che è affaticato, è stato fermo tanto tempo prima di venire qui e sta accusando i carichi di lavoro diversi. Tutti gli altri sono a disposizione.

Turn over? Ne parlerò con i calciatori, è una decisione che prenderemo insieme, ma se stanno bene preferisco pensare a una gara per volta. Cacia? Dall’inizio o a gara in corso è un’opportunità. Se giocherò a una o due punte? I numeri lasciano il tempo che trovano, a me interessano le caratteristiche, conta saper sfruttare quelle.

I tifosi? Come ho già detto in occasione dell’ultima trasferta di Brescia, è un peccato che non possano esserci, credo che a Pescara sarebbero venuti in duemila. Da sportivo dispiace che si rinuncerà a uno spettacolo col contorno di un pubblico importante. Speriamo di regalare ai tifosi una soddisfazione”.

A dirigere l’incontro tra Pescara ed Ascoli, sarà Riccardo Pinzani di Empoli, gli assistenti sono Marco Chiocchi di Foligno e Oreste Muto di Torre Annunziata. Quarto uomo Armando Ranaldi della sezione di Tivoli. Inizio dell’incontro ore 15,00 stadio Adriatico.

FISSATE LE DATE DEI PLAY OFF

L’Assemblea di Lega, tenutasi ieri a Milano, ha fissato le date di play-off e play-out attinenti al campionato cadetto. Invariata la formula rispetto allo scorso anno. Segue il calendario completo:

PLAY-OFF

Preliminari: 24 e 25 maggio ore 20.30

Semifinali: andata 28 e 29 maggio ore 18 – ritorno 31 maggio e 1 giugno ore 20.30

Finale: andata 5 giugno ore 20.30 – ritorno 9 giugno ore 20.30

PLAY-OUT

26 maggio e 2 giugno ore 20.30

Denis Mangia, allenatore dellAscoli
Denis Mangia, allenatore dellAscoli
Pubblicato sotto: Sport

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *