Città S. Angelo, 38enne si toglie la vita gettandosi dal viadotto


Polizia sull'autostrada

Un’altra cronaca di una morte annunciata: ha lasciato un biglietto, come è triste consuetudine in questi casi, prima di lanciarsi nel vuoto. E’ accaduto ieri nella notte a Città S. Angelo: una 38enne originaria di Foggia, residente a Marina di Città Sant’Angelo, si è gettata nel vuoto precipitando giù dal viadotto sulla A14.  Il corpo riverso sull’autostrada è stato inoltre travolto da un auto di passaggio che sfrecciava.  E’ immediatamente intervenuta sul posto la polizia stradale della sottosezione di Pescara Nord, per effettuare rilievi e accertamenti sulle cause dell’insano gesto. La donna, impiegata in una struttura sanitaria, lascia un marito e tre figli.