L’Aquila, al via il restauro di Palazzo dei Combattenti sede della Fondazione Carispaq


Operai in cantiere

Torna a vivere un altro pezzo importante di città. All’Aquila stanno per partire altri cantieri di restauro e tra questi quello della sede della Fondazione Carispaq. Palazzo dei Combattenti, denominato così perché sede per decenni dell’Associazione Nazionale Combattenti, splendido esempio di architettura del ventennio fascista rappresenta ancora oggi l’ingresso monumentale al centro storico dell’aquila e l a sua rinsavita significherà anche una struttura a servizio delle cultura cittadina. La notizia arriva dalla pubblicazione da parte del Comune dell’Aquila del quindicesimo elenco degli immobili ammessi a finanziamento per il loro recupero post sisma. Per questo la Fondazione Cassa di Risparmio della Provincia dell’Aquila ha espresso grande soddisfazione per l’imminente avvio dei lavori di restauro della propria sede nel centro storico dell’Aquila in Corso Vittorio Emanuele II, n. 194.

Palazzo dei Combattenti
Palazzo dei Combattenti

“L’immobile – si legge nel comunicato dell’ente -denominato “Palazzo dei Combattenti” è un edificio storico vincolato, realizzato tra il 1932 ed il 1937 ad opera dell’Ing. Achille Pintonello, progettista delle grandi opere di Roma nel ventennio. Esso rappresenta uno dei palazzi simbolo dell’Aquila: posto all’ingresso della città in prossimità della Fontana Luminosa, il suo recupero costituisce un segno importante di rinascita e di rivitalizzazione dell’intero centro storico”. Un restauro che porterà alcuni miglioramenti e novità a vantaggio della comunità aquilana perché il palazzo  oltre ad ospitare gli uffici della Fondazione, sarà dotato  di una sala espositiva con un’area dedicata agli artisti locali ed una sala auditorium a servizio dell’intera Comunità. Nei prossimi giorni sarà avviata la fase di cantierizzazione da parte dell’impresa I Platani srl dell’Aquila.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *