L’Aquila, “settimana in rosa” al San Salvatore: dal 22 al 28 aprile


Ospedale San Salvatore

All’Aquila 5 giorni di visite gratuite a beneficio di donne con osteoporosi, al reparto maxillo-facciale, in chiave prevenzione contro il rischio delle complicanze sulle ossa mascellari, legati all’uso di farmaci a base di bifosfonati o con anticorpi monoclonali, assunti per curare la malattia.

L’ospedale San Salvatore ha infatti aderito all’ ‘Open week’, la settimana in ‘rosa’ che va dal 22 al 28 aprile prossimi, organizzata da Onda, l’Osservatorio nazionale sulla salute della donna, per celebrare la prima giornata nazionale dedicata alla salute al femminile, istituita dal Ministro della Salute Beatrice Lorenzin, giornata fissata il 22 aprile prossimo. L’ospedale di L’Aquila, insieme ad altri 174 presidi italiani, partecipa all’Open week poiché, da anni, fa parte dei presidi ospedalieri che si fregiano dei bollini rosa. Con quest’ultimi (con un minimo di 1 a un massimo di 3) l’associazione Onda premia gli ospedali italiani che si distinguono per la qualità dei servizi, dedicati alla prevenzione delle patologie al femminile, sulla base di una rigorosa verifica compiuta a livello nazionale da un’apposita commissione. Il San Salvatore, ormai da 6 anni consecutivi mantiene il massimo dei voti in pagella (3 bollini) e ha avuto la conferma del ‘marchio’ di qualità anche per il 2016-2017.

Al reparto maxillo facciale del San Salvatore, diretto dal prof. Tommaso Cutilli, all’edificio Delta Chirurgia, piano terra, le visite gratuite alle donne, affette da osteoporosi, verranno effettuate nei giorni: 19, 20, 23, 27 e 30 aprile prossimi, dalle 12 alle 13.  I consulti medici saranno assicurati, nei 5 giorni indicati, dall’équipe medica composta da Secondo Scarsella, Desiderio Di Fabio, Antonio Oliva ed Ettore Lupi, affiancati dalle infermiere dell’ambulatorio Laura Cucchiara, Renata Cappelli e Fabiana Bernardi. Prenotazione obbligatoria – Si può chiamare dal 6 al 15 aprile prossimi, nei giorni feriali, dalle ore 12 alle 13, al numero: 0862.368521. Occorre portare una richiesta del medico curante con dicitura “Visita chirurgica maxillo-facciale – Ond”, su ricetta bianca, con tutte le notizie cliniche ritenute utili. I controlli medici gratuiti, come detto, riguarderanno le donne che soffrono di osteoporosi che si accingono a iniziare o che già seguono una terapia con farmaci a base di Bifosfonati o con Anticorpi monoclonali. Si tratta di farmaci che possono causare complicanze sulle ossa mascellari, con rischio di infezioni e necrosi.