Giulia Museo canta L’Aquila: Premio Social


Giulia Museo

Una bella storia di grande forza d’animo che grida al desiderio di continuare a vivere, per L’Aquila e per onorare la memoria di coloro che non ci sono più nel capoluogo. E’ la storia della giovane artista aquilana Giulia Museo: il sisma non ha spento la sua voce, la voce di chi, come lei, canta la speranza di ricostruire la sua città. Con il brano “Le i aint’got you” (cover), Giulia Museo si aggiudica il premio per Interpreti ed il premio Social grazie a oltre 500 mi piace su Facebook. L’artista è nata all’Aquila il 10 aprile del 1996. All’età di 11 anni ha iniziato a studiare canto e pianoforte nell’accademia Ars Musicalis dell’Aquila.

Dopo il sisma del 6 Aprile 2009, conosce il Maestro Piero Mazzocchetti con il quale inizia a studiare canto nella sua accademia a Pescara. Inizia a partecipare a vari concorsi locali e stage organizzati dall’accademia con personaggi del panorama della musica Italiana, inoltre partecipa al Tour Music Fest, passando la prima fase e partecipando allo stage organizzato al Cet di Mogool. Nel 2014 partecipa al Festival città di Avezzano, vincendo il premio rivelazione con l’inedito “La stanza nuova” di Francesco Sportelli. Nell’agosto del 2014 partecipa al Festival Voci nuove Alessandra Cora, con l’inedito del Maestro Roberto Bonavenura “Senza orizzonte” vincendo il secondo posto. Ha conosciuto molti artisti del panorama italiano: Fiorella Mannoia, Giò Di Tonno, Grazia Di Michele, Roberta Faccani, i Jalisse, Gianni Morandi, Marco Mengoni, Noemi, Povia e Marco Armani. Per il momento continua a studiare e a realizzare il suo primo cd con brani inediti.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *