L’Aquila, il medico che canta De André


Fabrizio De André

Si chiama Antonello Persico, ha 59 anni e lavora nel reparto di chirurgia pediatrica di Pescara, ma da 20 anni, con le note di Fabrizio De André nel sangue, mette in scena concerti il cui ricavato destina all’acquisto di macchinari sanitari e ai piccoli pazienti malati. Dall’inizio dei suoi concerti, a partire dal 1996, in cui canta De André con bravura e passione struggente, ha raccolto oltre 200.000 euro, utilizzati per comperare ecografi e altri strumenti per l’ospedale. La prossima tappa della sua ‘mission’ musicale di solidarietà sarà L’Aquila, il 29 maggio prossimo, alle ore 18.00, dove Persico terrà un altro dei suoi innumerevoli concerti insieme al gruppo musicale Arbor che sempre lo accompagna nelle performance sul palco. Il gruppo è composto da Paolo Palma (chitarra e voce), Fabio Di Michele (chitarra), Paola Ciolino (tastiere), Angela Di Giuseppe (violino), Danilo Del Conte (basso) e Simone Antonini (batteria).

L’appuntamento musicale con Persico, a cui ha annunciato la sua partecipazione il Manager della Asl Avezzano-Sulmona-L’Aquila, Rinaldo Tordera, è fissato all’auditorium della scuola per ispettori e soprintendenti della guardia di Finanza. Il ricavato del concerto, ottenuto col pagamento dell’ingresso, sarà devoluto in beneficenza al reparto di chirurgia senologica dell’ospedale di L’Aquila, diretto da Alberto Bafile. I fondi, che arriveranno dalla generosità della gente aquilana, saranno in particolare utilizzati per acquistare nuovi macchinari per il reparto del San Salvatore, una delle ‘perle’ del presidio ospedaliero, inserito da molti anni in un contesto internazionale di prestigio. Il concerto del 29 maggio prossimo, nella sede della scuola delle Fiamme Gialle, prevede posti numerati con prenotazione obbligatoria. Per informazioni, contattare 3899737620 oppure scrivere a premiodaolio@email.it. L’iniziativa è stata organizzata dalle associazioni culturali Nomadi fans club ‘Un giorno insieme’, di cui è presidente Vincenzo Bisestile, e premio Augusto Daolio-città di Sulmona. “L’iniziativa”, afferma Bisestile, “intende coniugare la buona musica e il tema della solidarietà, nel solco di un’attività che ha sempre contraddistinto il nostro sodalizio e che è resa possibile dalla collaborazione di istituzioni pubbliche e private. In questo senso, per il concerto di L’Aquila, va un sentito ringraziamento alla guardia di Finanza” .


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *