Strepitosa performance ad Assen per il motociclista Federico D’Annunzio


Federico D'Annunzio

Una penalità da scontare con partenza dalla pit-lane, la spalla infortunata e dolorante da operare a fine campionato, il corpo ancora pieno di contusioni ed abrasioni provocate dall’incidente dello scorso 3 aprile ad Aragon in Spagna, ma nonostante tutte queste avversità il pilota pescarese Federico D’Annunzio è volato in Olanda con lo scopo di dire la sua ad Assen, su un circuito considerato la Cattedrale del Motociclismo. E ci è riuscito.

Ieri, Federico D’Annunzio ha realizzato un Warm up strepitoso ed ha totalizzato il record del 1° settore (32.259), girando più velocemente di tutti, ed il secondo posto nel 4° settore (28.459), conquistando il quarto giro più veloce del warm up (1’39.168). Risultati straordinari, ancor di più per le condizioni in cui D’Annunzio ha corso (la spalla sinistra lussata e contusioni varie). Una grande soddisfazione che mette in luce le qualità del pilota abruzzese ed un team competitivo per le prossime gare. Complimenti sono arrivati anche in diretta tv dal commentatore Max Temporali.

Una gara a dir poco turbolenta quella di oggi di Assen, con ben tre partenze a causa di un’immediata bandiera rossa risultato della caduta di due piloti nel primo giro che ha provocato un secondo start ulteriormente ritardato per la perdita d’olio del motore di un pilota. Dopo la terza partenza, con la spalla sempre più dolorante e le possibilità di rimonta assai ridotte dovendo partire dalla pit-lane (con soli 9 giri rispetto ai 14 iniziali, dopo la bandiera rossa), dopo il cambio gomme, il pilota pescarese ha dovuto ritirarsi. Considerato che la penalità era stata scontata e viste le incerte condizioni meteo, ha ritenuto opportuno non correre rischi inutili che avrebbero potuto compromettere il prosieguo del campionato (se dovesse cadere di nuovo sulla spalla dovrebbe essere immediatamente operato senza poter aspettare la fine del Campionato).

Questa di Assen è stata la seconda gara del Campionato Superbike, Categoria Superstock1000; Federico D’Annunzio corre con il numero 41 alla guida di una Bmw s1000rr del Fda Racing Team (Progetto MT2 Corse), fornita dal concessionario Bmw Autoabruzzo.

“Sono venuto in Olanda nonostante le mie attuali condizioni di salute, con l’intento di scontare la mia penalità e lavorare al meglio sul setup. Lavoro che ha dato i suoi frutti visto i risultati del warm up  -ha spiegato Federico D’Annunzio dall’Olanda, continuando – Siamo davvero molto soddisfatti dei risultati del warm up e siamo fiduciosi per la prossima gara che si disputerà ad Imola”.

Pubblicato sotto: Sport

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *