E’ Celestino la mascotte della Protezione civile dell’Aquila


Protezione civile- L'Aquila

Si chiama Celestino. E’ la nuova mascotte della Protezione Civile del Comune dell’Aquila ed è stata ideata e realizzata dagli studenti del corso di Graphic Design (Giulia Armeni, Federica Fiocco, Andrea Orlandi) dell’Accademia di Belle Arti coordinati dal professor Raimondo Fanale. Celestino, il cui nome richiama la figura di Celestino V uno dei Santi patroni più venerato in città legato alla Perdonanza Celestiniana, sarà l’immagine guida dell’opuscolo sul piano di emergenza del Comune dell’Aquila che verrà stampato a breve e distribuito a scuole, uffici e famiglie e comunque su tutto il territorio comunale. L’immagine di un aquilotto in atteggiamento volutamente simpatico servirà quindi a guidare le persone alla consapevolezza dell’atteggiamento da tenere in caso di emergenza.

Celestino
Celestino

“L’Accademia di Belle Arti dell’Aquila si integra sempre di più con la città – dichiara il presidente Roberto Marotta –  Dopo la realizzazione del tripode per la scorsa edizione della Perdonanza Celestiniana, oggi si presenta Celestino la mascotte della Protezione Civile del Comune dell’Aquila, a presto metterà a disposizione delle istituzioni cittadine il proprio teatro; con un offerta formativa completa l’Accademia, oggi, è  in grado di offrire ai giovani opportunità di studio che aprono molte porte nel mondo del lavoro”.“ Siamo molto onorati della collaborazione con un’istituzione tanto prestigiosa come l’Accademia di Belle Arti dell’Aquila – spiega il responsabile della Protezione Civile aquilana Eugenio Vendrame – con Celestino vorremmo dare un segnale di prevenzione forte e rassicurante alla popolazione che dovrà familiarizzare con il nostro Piano sull’Emergenza anche attraverso una figura rassicurante come lui”.

Il corso di graphic design dell’Accademia di Belle Arti dell’Aquila (che racchiude al suo interno anche grafica editoriale, web design e numerose altre discipline) mira a formare professionisti capaci di poter operare come progettisti nel campo della comunicazione visiva per raccogliere le sfide del mondo del lavoro e dei nuovi media. Perciò è stato importante questo progetto per alcuni allievi del corso biennale (laurea specialistica) e triennale (laurea di primo livello), perché hanno potuto veicolare un messaggio sicuramente comprensibile anche ai più giovani, misurandosi con l’esigenza di attirare l’attenzione di un pubblico quanto più vasto possibile su un tema delicato e sentito per la nostra città: la sicurezza in contesti particolari come quelli causati da un’emergenza.

“L’Accademia di Belle Arti dell’Aquila – aggiunge il Direttore Marco Brandizzi – continua ad operare per allargare il suo rapporto con il territorio; l’iniziativa realizzata con la protezione civile del Comune dell’Aquila che abbiamo presentato oggi è un’ulteriore prova. Accanto a questo però abbiamo tanti altri progetti come la mostra sugli eremi o il nuovo corso di fotografia, che avrà un biennio di specializzazione dedicato alla fotografia del paesaggio, che si svolgeranno in collegamento con gli enti parco che si trovano in Abruzzo. Insomma questa Accademia non si pone solo il problema di ampliare la propria offerta formativa ma anche di rafforzare il rapporto con il  suo territorio in una sorta di scambio di esperienze e, quindi, di crescita”. Al termine dell’incontro il Consigliere comunale con delega alla Protezione civile Giuliano Di Nicola ha voluto ringraziare l’Accademia per il bel lavoro svolto e la collaborazione che ha auspicato possa continuare per realizzare altri importanti progetti.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *